Cineporti di Puglia

Cineporto di Lecce / “Essential killing” per Spaziocineforum

Continua martedì 5 aprile la programmazione della rassegna Sussurri e grida, organizzata da Spaziocineforum in collaborazione con Apulia film Commission, con il film Essential killing di Jerzy Skolimowski.

Continua la lettura »

Cineporto di Lecce / “Questione di punti di vista” per Spaziocineforum

Per la rassegna Sussurri e grida, organizzata in collaborazione con Apulia Film Commission, mercoledì 30 marzo Spaziocineforum presenta il film Questione di punti di vista del maestro francese, di recente scomparso, Jacques Rivette.

Introdurrà la proiezione il prof. Luca Bandirali, docente di Scienze della Comunicazione dell’Università del Salento

Tra i fondatori della Nouvelle Vague, Rivette propone con quest’opera il ritratto di un circo in forma di arte poetica, con i suoi démoni tragici come i clown, e con vari registri della rappresentazione riferiti al teatro (Beckett). Teatro dell’esistenza, indefinito nei ruoli, dove la vita, la morte e lo spettacolo è tutto ricondotto alla complementarità tra recitato e vissuto.

Nel sud della Francia, muore improvvisamente il proprietario di un piccolo circo. Per salvare la stagione, la compagnia si rivolge a Kate (Jane Birkin), sua figlia maggiore da molti anni lontana, che accetta di tornare. Durante il viaggio incontrerà Vittorio (Sergio Castellitto), un italiano di passaggio che inviterà allo spettacolo della sera. Attratto inspiegabilmente dal nuovo incontro e da tutta l’atmosfera del mondo circense, Vittorio decide di restare con la compagnia per qualche giorno. Comincia così ad integrarsi nella vita della troupe, anche nel tentativo di scoprire il segreto di Kate: una profonda ferita del cuore che inutilmente la donna tenta di dissimulare. Perché aveva abbandonato il circo tanto tempo prima? E perché accetta di tornarvi oggi?

Alla fine della stagione, ognuno riprenderà la sua strada. Ma forse senza sapere quale sarà.

 

Cineporto di Lecce, Via Vecchia Frigole 36 – ore 20,30 – Ingresso libero.

 

 

Cineporto di Lecce / “Bella e perduta” per Spaziocineforum

unnamed

Martedì 22 marzo – per la rassegna Sussurri e grida – Spaziocineforum presenta, in collaborazione con Apulia film Commission, il film Bella e perduta di Pietro Marcello (It.2015).

Presentato all’ultima edizione del festival di Locarno, il film è una toccante favola sul nostro rapporto con la natura e la bellezza. Protagonista umano è il pastore Tommaso, che si ostina ad essere volontario custode della Reggia di Carditello, gioiello borbonico della “terra dei fuochi”, lasciata in totale abbandono. Quando all’improvviso l’umile/nobile difensore del paesaggio muore, la storia si dovrebbe interrompere. Invece a questo punto il film, cominciato come documentario, continua come un sogno arcano: sarà l’antica maschera di Pulcinella, mediatrice tra mondo terreno e aldilà, il nuovo protagonista surreale. Pulcinella si prenderà cura di un bufalo che il pastore Tommaso, prima di morire, aveva salvato da morte sicura; uomo e ani¬ma¬le, sodali inattesi, partiranno per un lungo viag¬gio in cerca di un’I¬ta¬lia “bella e per¬du¬ta”…

 

Cineporto di Lecce, Via Vecchia Frigole 36 – ore 20,30 – Ingresso libero.

 

 

Cineporto di Bari / Sono aperte le iscrizioni per partecipare alle proiezioni pomeridiane della rassegna “NaturallyDoc”

La Fondazione Apulia Film Commission organizza presso i Cineporti di Puglia\Bari (c/o Fiera del Levante – Lungomare Starita, 1), la rassegna cinematografica “NaturallyDoc”, nell’ambito del progetto “Cineporti di Puglia”, finanziato a valere su risorse del Fondo di Sviluppo e Coesione (FSC) 2007-2013 “Accordo di Programma Quadro – Beni ed attività culturali”.

 

La rassegna si svilupperà nel corso di tre giornate monografiche dedicate ai più grandi registi naturalistici francesi: 31 marzo, 12 e 14 aprile 2016 e saranno articolate in due momenti principali, quello pomeridiano dedicato ai ragazzi in fascia scolastica e quello serale aperto a tutti gli interessati. A condurre gli eventi ci sarà Francesco Petretti, famoso biologo ed ornitologo.

 

La Fondazione Apulia Film Commission intende acquisire candidature da parte di Istituti scolastici, associazioni culturali e/o cooperative sociali pugliesi, al fine di offrire a ragazzi e ragazze di età compresa tra i 10 e 14 anni l’opportunità di partecipare alle attività pomeridiane previste nell’ambito della rassegna cinematografica.

 

Il programma pomeridiano (dalle ore 15,30 alle 17,30) sarà così articolato:

- 31 marzo 2016 proiezione del film “La vita negli oceani” (2010) di Jacques Perrin,

- 12 aprile proiezione del film “Microcosmos” (1996) di Claude Nuridsany,

- 14 aprile proiezione del film “La marcia dei pinguini” (2005) di Luc Jacquet.

 

Per le giornate di apertura e chiusura ad introdurre i film ai ragazzi ci sarà Francesco Petretti.

La Fondazione Apulia Film Commission offre agli Istituti scolastici, associazioni culturali e/o cooperative sociali provenienti dall’area della città metropolitana di Bari un servizio di transfer andata e ritorno per raggiungere il Cineporto di Bari.

 

L’adesione all’iniziativa dovrà pervenire entro e non oltre le ore 12,00 del giorno venerdì 24 marzo 2016 a mezzo PEC all’indirizzo progetti@pec.apuliafilmcommission.it L’oggetto della PEC dovrà riportare la dicitura: “Candidatura NaturallyDoc”. Ciascun Istituto/Associazione/Cooperativa dovrà indicare il numero di ragazzi partecipanti e la data delle proiezioni di interesse (anche tutte le date, se interessati).

La Fondazione Apulia Film Commission prenderà in considerazione le candidature secondo l’ordine di arrivo, fino ad esaurimento posti (capienza massima 98 posti).

Eventuali richieste di chiarimento relative la procedura di cui trattasi potranno essere inviate all’indirizzo mail email@apuliafilmcommission.it entro e non oltre il giorno mercoledì 23 marzo 2016 alle ore 18,00.

 

 

Cineporto di Lecce / “Pitza e datteri” per Spaziocineforum

Martedì 15 marzo – alle 20,30 – riprende la programmazione di Spaziocineforum al CINEPORTO di Lecce. In collaborazione con Apulia film Commission, sarà presentato il film Pitza e datteri di Fariborz Kamkari (It.2015). Alla proiezione interverrà l’Imam Saifeddine Maaroufi della comunità islamica di Lecce.

Il film racconta di una piccola comunità coranica che a Venezia si trova a fronteggiare una grave crisi: sfrattata dal locale delle preghiere, deve cercare di riappropriarsene dando vita ad una “crociata” che ricorda Brancaleone. Il condottiero è un improbabile imam afghano (cresciuto in Italia, giovanissimo e del tutto inesperto) che tra i suoi miliziani annovera anche un veneto, convertito al Corano per risentimento sociale. Il finale sarà una sorpresa per tutti…

Si tratta di una “favola”in forma di commedia, che svolge con grazia ed ironia problemi che non può risolvere, riuscendo però a farcene sorridere, mettendo nella giusta distanza le radici del nostro mal di vivere (insieme). L’integrazione etnica in questo film è fondata sull’integrazione stilistica tra la classica commedia all’italiana e le insoddisfazioni tra umanità vicine nei corpi, ma lontane nella mente. Al successo della lieve narrazione partecipa la luce di una Venezia solare e inconsueta (non a caso mostrati in una scena i dipinti del Bellini), e la musicalità già “integrata” dell’Orchestra di Piazza Vittorio.

 

Cineporto di Lecce, Via Vecchia Frigole 36 – Ingresso libero.

 

 

Cineporto di Bari / Giornata mondiale dell’acqua

Già dal 1992 le Nazioni Unite hanno istituito la Giornata mondiale dell’acqua.

Anche l’Archeoclub “Italo Rizzi” di Bari, insieme ai fratelli Calò Carducci, per il prossimo 22 marzo 2016 alle ore 17:00, si propone di sensibilizzare il pubblico locale sul tema dell’acqua con un incontro presso la Sala Conferenze di Cineporti di Puglia / BARI – Apulia Film Commission, concessa con particolare generosità.

La sede della sala – presso la Fiera del Levante – Padiglione 180, Lungomare Starita 1 (Ingresso Orientale) a Bari.

La manifestazione, intitolata “segni” di una storia: l’Acquedotto Pugliese, presenterà, proiettandole sullo schermo e commentandole, immagini capaci di “raccontare”.

Si tratterà di coreografie storiche datate dal 1868 al 1961 – testimoni della gestazione e realizzazione della titanica impresa -, di visioni d’epoca dei principali monumenti commemorativi, realizzati e non, testimoni delle fasi finali dei lavori, e di altre visioni del palazzo barese, simbolo splendido e vivente dello stesso Acquedotto Pugliese.

 

 

Cineporto di Lecce / Il cinema “educa” al paesaggio

AIAPP (Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio) Sezione Puglia, è lieta di promuovere l’iniziativa Il Cinema “educa” al paesaggio, evento in collaborazione con Apulia Film Commission e Garden faber, che si svolgerà il prossimo 16 marzo 2016 alle h. 18:00 presso il Cineporto di Lecce.

Ad aprire i lavori ci sarà Loredana Capone, Assessore allo Sviluppo Economico e all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia; l’incontro verrà introdotto da Luciano Schito di Apulia Film Commission, mentre ad animare il dialogo ci saranno il regista Edoardo Winspeare, il produttore Alessandro Contessa e i location manager Leo Angelini e Lello Petrone.

L’iniziativa si inserisce nel ciclo di eventi che la nostra Associazione sta organizzando in vista del prossimo appuntamento internazionale di IFLA 2016: il 53° Congresso Mondiale di Architettura del Paesaggio dal titolo “Nutrirsi di Paesaggio” che AIAPP accoglierà a Torino il prossimo 20-22 aprile 2016.

Presso il Cineporto di Lecce, in compagnia di esperti, produttori cinematografici e registi, i paesaggisti di AIAPP Sezione Puglia, dialogano intorno all’affascinante tema del rapporto Cinema – Paesaggio, nel tentativo di comprendere in che modo il cinema, attraverso le sue produzioni, può essere un validissimo strumento di educazione e sensibilizzazione al Paesaggio.

In programma prossimamente, sempre con la preziosa collaborazione di Apulia Film Commission altri due incontri:

Il cinema “trasforma” il paesaggio (per indagare come il cinema, attraverso le sue produzioni, trasforma e/o simula anche territori lontani) in data 1 aprile 2016 presso il Cineporto di Bari.

Il cinema “promuove” il paesaggio (per indagare come il cinema, attraverso le sue produzioni, incentiva il turismo nei diversi territori interessati e si pone quindi come motore di sviluppo economico) in data da concordare.

 

 

Cineporto di Lecce / Il “Progetto Memoria” in SpazioCineforum

Questa sera, 8 marzo, presso la sala proiezioni del Cineporto di Lecce, torna SPAZIOCINEFORUM, appuntamento organizzato dall’Associazione Culturale SpazioCineforum in collaborazione con Apulia Film Commission, con la proiezione delle opere realizzate per il “Progetto Memoria 2010”.

 

Giunto alla quarta edizione, “Progetto Memoria” è un progetto di Apulia Film Commission che ha come obiettivo quello di costruire il racconto dell’identità regionale attraverso lo sguardo dei giovani filmakers pugliesi. All’indomani della scadenza del bando 2016, l’Associazione SpazioCineforum propone al pubblico i cinque lavori realizzati per l’edizione 2010, nella quale veniva richiesto agli autori di raccontare le storie e le imprese di quattro uomini straordinari, espressione della vita politica ed economica della Puglia che produce, che si rinnova, che comunica e si distingue, la Puglia del riscatto sociale e culturale: Vito Laterza, Vittorio Bodini, Giuseppe Di Vagno, Domenico Modugno.

 

Il programma prevede in dettaglio:

- BINARI di Alessio Giannone;

- Il BANDO di Gianluca Sportelli;

- LUTTO DI CIVILTA’ di PierLuigi Ferrandini;

- POPPITU di Vito Palumbo e Roberto De Feo;

- MIMMO MIMINO & MIMì di Michele Roppo e Antonella Sibilia.

Ingresso libero ore 20:30″

 

Cineporto di Lecce / Al via l’edizione marzo/aprile del Cineclub Universitario

cinema filosofia

Il prosieguo dell’attività del Cineclub Universitario di Lecce è all’insegna delle intersezioni, degli incontri, delle collaborazioni. Anzitutto il Cineclub interseca la propria attività con quella del Centro Studi e Ricerca di Apulia Film Commission, inaugurando una collaborazione caratterizzata dalla convergenza di idee e di contenuti: in corrispondenza con la rassegna “Cinema Ergo Sum” realizzata a Bari dal Centro Studi, il 7 marzo il Cineclub realizza una giornata dedicata al rapporto tra cinema e filosofia, proponendo una serie di film (tra cui il “Socrate” di Roberto Rossellini) che ragionano sulla storia e sulle pratiche filosofiche; fra i relatori, il direttore del Centro Studi, Giandomenico Vaccari, la filosofa Francesca Romana Recchia Luciani (Università di Bari) e il prof. Enrico Terrone del Collège d’études mondiales di Parigi. Il secondo appuntamento (14 marzo) è incentrato sulle relazioni tra cinema e teatro, e si inserisce nella rassegna di eventi dell’Anno Pasoliniano dell’Università del Salento: il prof. Carlo Alberto Augieri e gli autori teatrali Salvatore Della Villa e Franco Ungaro presenteranno i film di grandi cineasti che hanno fatto un lavoro specifico sul teatro (Pasolini, Bergman e Polanski). Di tutt’altro segno il terzo incontro (21 marzo), dedicato all’intersezione fra cinema e popular music, con una rassegna di film sul rock, con protagonisti che vanno da Elvis ai Beatles; l’introduzione a questi temi è stata affidata dagli studenti del Cineclub al prof. Guido Michelone dell’Università Cattolica di Milano.

Ad aprile si dedica una giornata al lavoro poliedrico del regista David Lynch, presentando i suoi primi, misconosciuti cortometraggi, i suoi più noti lavori televisivi e il suo esordio nel lungometraggio; questa giornata (4 aprile) è stata pensata in collaborazione con il Centro di Ricerca Laboratorio di Studi Lacaniani coordinato dal prof. Mimmo Pesare. La programmazione di marzo-aprile si conclude con un focus sui grandi maestri del muto, in particolare nell’ambito del cinema americano di genere comico (Charlie Chaplin, Harold Lloyd, Buster Keaton), con una lezione del prof. Luca Bandirali, docente di Cinema Fotografia Televisione presso l’Università del Salento e referente accademico del progetto Cineclub.

 

PROGRAMMA

7 marzo – I film che pensano. Il cinema incontra la filosofia

Con la collaborazione del Centro Studi e Ricerca nel settore del cinema e dell’audiovisivo di Apulia Film Commission

Ore 17.00 – Abecedario (1996) di Claire Parnet con Gilles Deleuze (estratti) – Introducono Giandomenico Vaccari (Consigliere di Amministrazione e Delegato alle attività del Centro Studi AFC), Francesca Romana Recchia Luciani (Università di Bari), Enrico Terrone (Università di Torino)

Ore 18.30 – Socrate (1971) di Roberto Rossellini

Ore 21 – Guida perversa al cinema (2012) di Sophie Fiennes con Slavoj Žižek – Introduzione di Chiara Agagiù (ricercatrice indipendente, scholarship bilaterale Ministero degli Affari Esteri Italia-Slovenia)

 

 

14 marzo – Tutto lo schermo è palcoscenico. Il cinema incontra il teatro

Con la collaborazione del Comitato Scientifico per le attività dell’Anno Pasoliniano

ore 17 – Edipo Re (1967) di Pier Paolo Pasolini – Commento di Carlo Alberto Augieri (Università del Salento)

Ore 19.30 – Dopo la prova (1984) di Ingmar Bergman – Introduzione di Salvatore Della Villa (attore e pedagogo)

Ore 21.30 – Carnage (2011) di Roman Polanski – Introduzione di Franco Ungaro (Direttore dell’Accademia Mediterranea dell’Attore)

 

 

21 marzo – Rock Movies

Ore 18.15 – Il delinquente del rock and roll (1957) di Richard Thorpe con Elvis Presley

Ore 20 – Magical Mystery Tour (1967) dei Beatles – Introduzione di Guido Michelone (Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, in coll. tel.)

Ore 21.30 – The Rocky Horror Picture Show (1975) di Jim Sharman

 

 

4 aprile – Accademia dei Lynchiani

Con la collaborazione del Centro di Ricerca Laboratorio di Studi Lacaniani

Ore 17.30 – Gli albori di David Lynch

Six Figures Getting Sick (1967), Alphabet (1968), The Grandmother (1970), The Amputee (1974) – Introduzione di Mimmo Pesare (Coordinatore Scientifico del Laboratorio di Studi Lacaniani)

Ore 18.30 – La televisione di David Lynch

Twin Peaks (pilot, 1990), Antologia di spot televisivi (1986-2014), On the Air (pilot, 1992)

Ore 21 – Eraserhead (1977)

 

 

11 aprile – Storia del cinema 2. I grandi comici del muto

Ore 18 – The Immigrant (Charlie Chaplin, 1917), Shoulder Arms (Charlie Chaplin, 1918) – Introduzione di Luca Bandirali (Università del Salento)

Ore 19.30 – The Kid (Charlie Chaplin, 1921)

Ore 21 – Safety Last (Harold Lloyd, 1923), Sherlock Jr. (Buster Keaton, 1924)

 

 

 

Chi siamo

Il Cineclub Universitario ha sede presso il Cineporto di Lecce in via Vecchia Frigole, 36 e per la propria attività di promozione della cultura audiovisiva si avvale del supporto e del patrocinio della Fondazione Apulia Film Commission. Il Cineclub realizza una programmazione tematica con cadenza settimanale (tutti i lunedì). Ogni giornata sviluppa l’argomento prescelto mediante proiezioni di film, serie tv, documentari, introdotti da esperti dei settori di riferimento che dialogano con il pubblico; pur nascendo in ambito universitario, l’attività del Cineclub si rivolge a ogni tipo di spettatore, offrendo alla città un luogo di proposta culturale e di riflessione.

Il Cineclub Universitario di Scienze della Comunicazione (Unisalento) è un gruppo di studio realizzato all’interno delle esperienze di tirocinio formativo del corso di laurea.

La nostra attività di promozione della cultura audiovisiva si svolge con il supporto e il patrocinio della Fondazione Apulia Film Commission; il referente accademico del progetto è il prof. Luca Bandirali, docente di Cinema, Fotografia, Televisione del corso di laurea in Scienze della Comunicazione. Il Cineclub si interfaccia con il Cineporto di Lecce, sotto la supervisione di Virginia Panzera e Luciano Schito.

Il gruppo è attualmente formato da: Francesca Aramini, Ylenia Caputo, Andrea Centini, Letizia Annamaria Dabramo, Dalila Dimitri, Anna Pia Elia, Eleonora Felicella, Ilaria Legittimo, Michele Schirinzi, Chiara Tangolo, Letizia Versaci.

 

Per informazioni scrivere a: cineclub.universitario@unisalento.it

 

 

Cineporto di Lecce / Inaugurazione delle attivita scientifiche del “Laboratorio di Studi Lacaniani”

loc_Fiennes

Con la proiezione, per la prima volta in città, del film di Sophie Fiennes “Guida perversa all’ideologia” (GB, 2012), si inaugurano martedì 16 febbraio alle ore 19 presso il Cineporto di Lecce (Via Vecchia Frigole 36) le attività scientifiche 2016 del Centro di Ricerca “Laboratorio di Studi Lacaniani” dell’Università del Salento: l’appuntamento è promosso in collaborazione con i Cineporti di Puglia/Lecce di Apulia Film Commission, con il Cineclub Universitario di Scienze della Comunicazione e con l’Associazione Culturale SpazioCineforum – CINIT Lecce (ingresso gratuito).

Il lungometraggio, che verrà proiettato in edizione integrale tradotta in italiano, è interamente dedicato al pensiero di Slavoj Žižek, filosofo dissacrante, studioso della psicoanalisi e in particolare di Jacques Lacan, oltre che di Marx e della settima arte. “Se vuoi capire chi siamo, guarda un film!” è il motto del filosofo sloveno: «È il cinema che, meglio di qualunque altro fenomeno culturale, ci restituisce un’immagine di noi stessi spietata ma autentica, sempre in contraddizione tra le identificazioni della società e le urgenze dell’inconscio», dice il professor Mimmo Pesare, coordinatore scientifico del “Laboratorio di Studi Lacaniani”, che introdurrà la proiezione, «Žižek passeggia tra numerosissimi titoli di Hollywood tessendo una tela apparentemente pop nella quale s’incuneano, come un coltello nel burro caldo, le nozioni lacaniane di godimento, di isteria, di desiderio, di Grande Altro. Un film geniale e illuminante, che vede il logorroico pensatore di Lubjiana nelle vesti di mattatore assoluto e cinico dissacratore del pensiero occidentale, sempre pronto a instillare il dubbio sulle pretese ideologiche del buon senso comune».

 

Interverrà e presenterà il film la ricercatrice indipendente Chiara Agagiù (Scholarship bilaterale Ministero degli Affari Esteri Italia-Slovenia).

 

 

Archivio contenuti|«45678910 » »|