News
22/05/2018

Il cinema russo in tour per la Puglia | Dal 21 al 24 maggio la casa russa Mosfilm ospite della Mostra del Cinema di Taranto

VA E VEDI

Sei serate evento: proiezione di film, incontri culturali e visite in Puglia per la Mosfilm, la storica casa di produzione cinematografica russa ospite di una rassegna organizzata dalla Mostra del Cinema di Taranto. L’istituzione moscovita, che sarà rappresentata da Elena Orel, responsabile del dipartimento rapporti con l’estero, porterà in Italia alcune pellicole di autori contemporanei e maestri del passato.

Dal 21 al 24 maggio un programma itinerante, realizzato grazie alla preziosa collaborazione dell’associazione Verso Est del presidente Giuseppe Stasolla, che toccherà Taranto, Bari, Foggia e Lecce e vedrà la presenza di film inediti come Anna Karenina – Vronsky’s Story e White Tiger (proiettati in lingua originale con sottotitoli in italiano) e i classici Ivan il Terribile, La congiura dei boiardi, Va’ e vedi, Aleksandr Nevskiy, presentati in versioni opportunamente restaurate.

Prestigiosi i partners della rassegna: Cinema Teatro Orfeo per la tappa tarantina (da lunedì 21 a mercoledì 23), AncheCinema Royal di Bari (martedì 22) e Apulia Film Commission per le proiezioni nei Cineporti di Foggia (mercoledì 23) e Lecce (giovedì 24). Tutti gli appuntamenti sono aperti al pubblico e inizieranno alle ore 20:00.

Si fortifica dunque l’intesa tra Mostra del Cinema di Taranto e Mosfilm: lo scorso gennaio infatti il direttore artistico Mimmo Mongelli ha partecipato, a Mosca, alla consegna dei Golden Eagle Awards, gli oscar del cinema russo.

La serata inaugurale al Cinema Teatro Orfeo di Taranto, di lunedì 21 maggio, vedrà l’esibizione del coro del liceo delle scienze umane “Vittorino da Feltre” del dirigente scolastico Alessandra Larizza. I ragazzi, coordinati dalla prof.ssa Marina Koush, intoneranno gli inni nazionali di Italia e Russia e la versione originale di Katyusha.

A seguire, l’introduzione ai film con il critico cinematografico Guido Gentile, il saluto del presidente Stasolla di Verso Est e le proiezioni di Anna Karenina e White Tiger. Martedì 22 e mercoledì 23 maggio, sempre al teatro Orfeo, verranno proposti due film per serata, rispettivamente: Ivan il Terribile e La congiura dei boiardi, Va’ e vedi e Aleksandr Nevskiy.

Elena Orel della Mosfilm porterà poi Anna Karenina, del regista Karen Shakhnazarov, martedì 22 maggio a Bari, presso AncheCinema Royal. Durante la serata, presentata dal direttore artistico MCT Mimmo Mongelli, la partecipazione anche del console onorario di Russia Michele Bollettieri.

Inoltre, d’intesa con Apulia Film Commission, ci saranno proiezioni mercoledì 23 al Cineporto di Foggia (la MCT sarà presente con il regista Domenico Palattella) e giovedì 24 al Cineporto di Lecce con il vice direttore artistico MCT Alfredo Traversa.

Per info: www.mostracinemataranto.com oppure mostracinemataranto@gmail.com o la pagina Facebook: Mostra Del Cinema di Taranto.

 

18/05/2018

Dal 14 maggio all’11 giugno al CineLab del Cineporto di Lecce tornano le proiezioni di “A tutto schermo” presentate da autori e critici

a-tutto-schermo-locandina

La rassegna “A tutto schermo” giunge al suo secondo appuntamento con la proiezione de “Il Contagio” di Matteo Botrugno e Daniele Coluccini, film che sarà presentato, lunedì 21 alle 20.30, dai due registi presenti nella sala “Giuseppe Bertolucci” del CineLab al Cineporto di Lecce.

La rassegna, inaugurata lunedì 14 con il film “Easy – Un viaggio facile” di Andrea Magnani, prevede 5 proiezioni dal 14 maggio all’11 giugno con protagonista il cinema italiano. “A tutto schermo”, si pone dalla parte dello spettatore per sperimentare nuove forme di promozione e diffusione del cinema italiano di qualità. I due poli su cui è incentrata la rassegna, sono proprio lo spettatore e il cinema di qualità italiano, con proiezione e la presenza in sala degli autori. Attraverso il coinvolgimento attivo degli studenti dell’Università del Salento, poi, verranno elaborate delle nuove strategie riguardanti il social media marketing e l’incontro tra autore e spettatore.

Rete degli Spettatori, attiva dal 2011, è nata con l’obiettivo di valorizzare i migliori autori italiani e le loro opere attraverso la promozione, il supporto e la creazione di nuovi canali e nuove modalità distributive, coniugandoli con il sostegno alle sale e con attività di introduzione al linguaggio e alla conoscenza del cinema nelle scuole. L’attività della Rete degli Spettatori è volta a garantire la libertà di scelta dello spettatore.

I prossimi appuntamenti di “A tutto schermo” proseguono con la proiezione del film “Manuel” (lunedì 28) di Dario Albertini (presenti in sala il regista e lo sceneggiatore Simone Ranucci); “Country for old men” (lunedì 4 giugno) di Pietro Jona e Stefano Cravero (presenti in sala Stefano Cravero); “See you in texas” (lunedì 11 giugno) di Vito Palmieri (presente in sala).

Con il coordinamento scientifico di Luca Bandirali, Luciano Schito e Claudio Storani, la rassegna è organizzata da Apulia Film Commission e la Rete Degli Spettatori in collaborazione con Cineclub Universitario e il Corso di Laurea Dams Unisalento.

 

18/05/2018

Alla Mediateca Regionale Pugliese l’omaggio a Irena Sendler | martedì 22 maggio h. 17:00

La storia di una donna eroica e semplice che ha salvato la vita di 2500 bambini ebrei. In occasione del decennale della sua scomparsa, il Parlamento polacco ha dichiarato il 2018 l’anno di Irena Sendler. Infermiera e assistente sociale polacca, Sendler collaborò con la Resistenza nella Polonia occupata durante la Seconda guerra mondiale.

Sendler, divenne famosa per avere salvato, insieme con una ventina di altri membri della Resistenza polacca, circa 2.500 bambini ebrei, facendoli uscire di nascosto dal ghetto di Varsavia, fornendo loro falsi documenti e trovando rifugio per loro in case al di fuori del ghetto.

Per ricordare la sua straordinaria figura l’Associazione Pugliese Italo Polacca, in collaborazione con la Regione Puglia, l’Assessorato alla Cultura del Comune di Bari, la Fondazione Apulia Film Commission e l’Istituto Comprensivo “Massari-Galilei” di Bari, ha organizzato una serie di iniziative che si terranno, martedì 22 alle 17, alla Mediateca Regionale Pugliese (ingresso libero fino a esaurimento posti, info: 334.980.04.00).

La serata prevede la partecipazione dell’attore e scrittore napoletano Roberto Giordano, autore del libro “Irena Sendler. La terza madre del ghetto di Varsavia”, l’esecuzione di alcuni brani musicali da parte degli alunni dell’Istituto Comprensivo “Massari-Galiei” di Bari e la proiezione del film “Il coraggio di Irena Sendler” (2009) di John Kent Harrison, con Anna Paquin e Marcia Gay Harden.

All’iniziativa è prevista la presenza di Aldo Patruno (direttore del Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio della Regione Puglia), Silvio Maselli (assessore alle Culture del Comune di Bari), Alba Decataldo (dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo “Massari-Galilei”), Mauro Paolo Bruno (dirigente della sezione Economia della Cultura della Regione Puglia), Maurizio Sciarra (presidente di Apulia Film Commission), Ennio Corvaglia (docente di Storia Contemporanea alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi “Aldo Moro” di Bari), Aneta Banasik (vice presidente dell’associazione Pugliese Italo Polacca) e Antonio Mercurio (presidente dell’Associazione Pugliese Italo Polacca).

 

17/05/2018

Apulia Film Commission e Pugliapromozione al Festival di Cannes mettono in mostra la Puglia e il nuovo Apulia Film Fund

È di 10milioni di euro il nuovo Film Fund di Regione Puglia e Apulia Film Commission previsto per il triennio 2018-2020, a valere sul Programma operativo regionale Puglia 2014/2020: un aumento quasi triplicato rispetto alla dotazione finanziaria precedente. L’annuncio sarà dato questa sera (mercoledì 16 alle 22) a Plage des Palmes al Festival di Cannes, nel corso del “Producers Network”, incontro al quale parteciperanno 500 professionisti internazionali dell’audiovisivo provenienti da tutto il mondo.

Grazie alla sinergica collaborazione con l’Agenzia regionale Pugliapromozione, agli ospiti intervenuti sarà offerta una serata all’insegna della cultura, della musica e della degustazione dei prodotti tipici pugliesi.

Siamo particolarmente soddisfatti. Con la nuova dotazione all’Apulia Film Fund si sostiene e si valorizza l’industria cinematografica e l’occupazione in questo settore ormai strategico per la Puglia – commenta l’assessore all’Industria Turistica e Culturale, Loredana Capone-. E siamo anche soddisfatti della proficua collaborazione fra le due agenzie, Apulia Film Commision e Pugliapromozione. La Puglia è una protagonista del Festival di Cannes. Attraverso i film che vengono girati in Puglia la nostra terra viene conosciuta e apprezzata in tutto il mondo. Abbiamo colto l’occasione del Festival per raccontare la Puglia, attraverso immagini, cibo e musica, a un pubblico qualificato come quello presente a Cannes”.

Particolarmente entusiasta anche il direttore di Apulia Film Commission, Antonio Parente, che commenta: “Ringrazio la Giunta Regionale e la struttura tecnica regionale per aver sostenuto e accompagnato Apulia Film Commission in questo importante risultato. Un esito che dà un vigoroso apporto di risorse a un settore sempre più strategico per la nostra Regione e sostegno all’industria cinematografica e audiovisiva pugliese, italiana e internazionale. Ci auspichiamo di ultimare le nostre attività, con gli strumenti di completamento che abbiamo predisposto insieme al Film Fund. Un fondo che segna un record assoluto di risorse messe a disposizione dalla Regione Puglia, in merito ai supporti finanziari messi a disposizione delle produzioni audiovisive”.

Infine, soddisfazioni anche per il responsabile del Piano Strategico del Turismo di Regione Puglia, Luca Scandale. “Il cinema genera un immaginario potentissimo che aiuta le destinazioni turistiche a entrare nel mindscape dei consumatori di tutto il mondo. Per questo da due anni abbiamo iniziato una collaborazione strutturata tra Pugliapromozione e Apulia Film Commission. Torniamo per il secondo anno a Cannes e torneremo a Venezia insieme, così come continuiamo le collaborazioni per produzioni, festival ed educational per tutto il settore del cinema a fini turistici”.

Nel nuovo Apulia Film Fund, che avrà una dotazione di 10milioni di euro per il triennio 2018/2020, sono ammessi al fondo tutti i progetti di opere audiovisive di fiction, documentari, short, animazione e format, con una soglia minima di lavorazione in Puglia di 6 giornate (ad eccezione delle categorie format e short, pari a 2 giornate), che abbiamo una copertura finanziaria di almeno il 60% del budget (ovvero 40% per doc e 20% per short).

Per tutte le tipologie è previsto un cash rebate pari al 75% delle spese in favore dei lavoratori iscritti alla Production Guide di Apulia Film Commission, anche durante la lavorazione fuori dalla Puglia.

Sarà rimborsata anche parte della spesa di fornitori con residenza fiscale in Puglia: nella misura del 70% nel caso di short, 50% doc e animazione, 30% per fiction e format. Premiate, infine, le coproduzioni internazionali con l’assegnazione di 5 punti, su un totale di 60 necessari per accedere ai finanziamenti. Il contributo massimo previsto è di 1 milione di euro per il prodotto fiction, 250 mila per animazione, 100 mila per doc e format, 40 mila per short.

L’attività di ammissibilità è svolta dagli uffici della Regione Puglia – Sezione Economia della Cultura, mentre l’attività di valutazione delle domande è svolta a cadenza bimestrale da una Commissione Tecnica di Valutazione.

 

15/05/2018

Iniziate le riprese del lungometraggio di Giovanni La Parola “Il mio corpo vi seppellirà”

Sono iniziate, lunedì 14 maggio per 8 settimane fino al 7 luglio in Puglia (Monte Sant’Angelo, San Giovanni Rotondo, Gravina In Puglia, Ginosa, San Marco In Lamis, Altamura, Fasano e Torre Guaceto), le riprese del film “Il mio corpo vi seppellirà” di Giovanni La Parola, con Miriam Dalmazio, Filippo Pucillo, Antonia Troppo, Margareth Madè, Rita Bella e Giovanni Calcagno.

La vicenda è ambientata in Sicilia nel 1860, durante il periodo risorgimentale e alla vigilia dell’unificazione italiana. Il lungometraggio racconta la storia di Reginella, una giovane donna, che viene trovata quasi morta, sotto i resti di una baracca bruciata, e la sua vendetta.

Prodotto da Cinemaundici S.r.l. e Ascent Film con Rai Cinema, il film è realizzato con il contributo di Apulia Film Fund della Regione Puglia (350mila euro) e col sostegno di Apulia Film Commission. Per la realizzazione del film, sono state impegnate 30 unità lavorative pugliesi.

 

12/05/2018

“Sguardi” è il tema della seconda edizione di “Reale, Virtuale e Immaginario” mercoledì 16 dalle 11.30 nell’Aula Don Tonino Bello del Dipartimento di ForPsiCom

Reale Virtuale Immaginario II flyer 2

Sguardi” è il tema della seconda edizione del seminario “Reale, Virtuale e Immaginario” che si terrà, mercoledì 16 dalle 11.30 alle 14, nell’Aula Don Tonino Bello del Dipartimento di Formazione, Psicologia e Comunicazione (ForPsiCom) dell’Università degli Studi “Aldo Moro” di Bari (ingresso libero, via Crisanzio 42). Obiettivo del seminario è di favorire l’incontro tra ricerca accademica, formazione universitaria, saperi e professioni legati alla filiera dell’audiovisivo.

Il focus è, quindi, sugli “Sguardi”, ovvero sui linguaggi e i dispositivi, che, al tempo della transmedialità, si cimentano con le dinamiche sempre più complesse che investono il reale e la finzione. Documentario, cinema del reale, fake, ri-creazione accanto a steadycam, long take e altre strategie enunciative dello sguardo, saranno oggetto di riflessione accanto a visioni e proiezioni esemplificative. Gli ospiti, quindi, si muovono su traiettorie disciplinari e approcci differenti che aspirano tuttavia a indagare le dialogiche tra reale e virtuale, a partire dalla propria formazione ed esperienza di registi, sceneggiatori e studiosi.

Dopo i saluti di Anna Montefalcone (Centro Studi e Ricerche di AFC) e di Filippo Silvestri (Coordinatore del Corso di Scienze della Comunicazione), l’introduzione ai temi del seminario saranno affidati a Claudia Attimonelli, docente di Semiologia del Cinema e degli audiovisivi (Fir – ForPsiCom), che coordinerà gli interventi dei relatori. Il primo intervento in programma sarà di Vito Zagarrio (regista, Università Roma Tre), che svilupperà la nozione originale di aesthedicam attraverso un excursus cinematografico.

Seguiranno quelli di Antonella Gaeta (sceneggiatrice, giornalista del quotidiano la Repubblica), la quale metterà all’opera il concetto di ri-creazione nella sceneggiatura tra reale e finzione partendo dall’esempio del film “Pinuccio Lovero” diretto da Pippo Mezzapesa. A seguire Maurizio Sciarra (regista e presidente della Fondazione Apulia Film Commission), si soffermerà sugli aspetti creativi dei suoi recenti documentari sui protagonisti dell’arte e della politica, mentre Paolo Pisanelli (regista, direttore artistico “Festa di Cinema del reale”) partendo dal suo lavoro cinematografico “I Magnifici Sette”, rifletterà sul sintagma di cinema del reale.

Il seminario è organizzato dal Centro Studi e Ricerche della Fondazione Apulia Film Commission e dal Dipartimento di Formazione, psicologia e comunicazione in collaborazione con il progetto “Future in Research” e i Corsi di Scienze della Comunicazione e Scienze dell’Informazione editoriale, pubblica e sociale.

Referenti: Claudia Attimonelli e Anna Montefalcone. Agli studenti di Scienze della Comunicazione e del Corso Sieps si attribuiscono 0,25 CFU.

 

10/05/2018

Da giovedì 10 maggio nelle sale “Tonno Spiaggiato” di Matteo Martinez con Frank Matano girato in Puglia a Trani e Bisceglie

SorrentinoMatano copia

Protagonista negli ultimi giorni di un divertente siparietto sul web col premio Oscar Paolo Sorrentino da domani, giovedì 10, il 29enne comico, attore e youtuber campano Frank Matano sarà nelle sale cinematografiche italiane con il nuovo film “Tonno Spiaggiato”, diretto da Matteo Martinez.

Scritto a quattro mani dallo stesso Matano e dal regista Martinez, il lungometraggio è stato girato tra novembre e dicembre del 2017 in Puglia (Trani e Bisceglie). Oltre a Matano, nel cast ci sono anche gli attori Lucia Guzzardi, Marika Costabile, Niccolò Senni e Francesco Arienzo.

La vicenda è incentrata su Francesco che, lasciato dalla sua fidanzata, fa di tutto per riconquistarla. Dopo numerosi e maldestri tentativi, miseramente falliti, finalmente al funerale della nonna di lei, Francesco riesce a recuperare un contatto con la sua ex.

Nella mente di Francesco prende forma un insano quanto geniale progetto: uccidere un membro della famiglia di Francesca. La scelta cade sulla vulcanica e bizzarra zia Nanna. Nei panni di un improbabile Padre Gesù̀, Francesco entrerà̀ nella casa e nel cuore dell’irresistibile vecchietta, finendo per mettere in dubbio il suo rocambolesco intento criminale.

Prodotto da Wildside, Newco Management e Vision Distribution, il film è stato realizzato con il contributo di Apulia Film Fund della Regione Puglia (82.654,50 euro) e col sostegno di Apulia Film Commission. Per la realizzazione del film, sono state impegnate 21 unità lavorative pugliesi.

 

09/05/2018

Lisandro Alonso al Cineporto di Bari per “Registi fuori dagli sche[r]mi”

registi_fuori_2018_alonso

Continua la settima edizione della rassegna di cinema internazionale “Registi fuori dagli sche[r]mi, con la proiezione di uno dei film più acclamati degli ultimi anni, definito dai «Cahiers du Cinema» come uno dei film più importanti degli ultimi anni: “Jaujadel regista argentino Lisandro Alonso.

Film di culto, uno dei più importanti e rappresentativi del nuovo millennio, il film sarà proiettato giovedì 10 maggio alle 20.30 al Cineporto di Bari (ingresso libero fino a esaurimento posti). Alla visione sarà presente il regista Lisandro Alonso insieme al critico cinematografico, nonché direttore artistico della rassegna e della rivista Uzak.it, Luigi Abiusi.

Considerato uno dei maggiori registi viventi, padre del nuovo cinema argentino iniziato alla fine degli anni Novanta, autore di opere fondamentali per il corso del nuovo cinema contemporaneo quali “La libertad, “Los Muertos”, “Fantasma” e “Liverpool”, Alonso nel suo ultimo film “Jauja” racconta la ricerca di un Eldorado che diviene ben presto ricerca disperata di una figlia da parte del protagonista, interpretato da Viggo Mortensen: epopea fuori dal tempo e dalla storia, in una terra vergine (la Patagonia), violenta e magica.

“Registi fuori dagli scheRmi” è prodotto da Apulia Film Commission e finanziato da Regione Puglia e Unione Europea attraverso il Fondo di Sviluppo e Coesione (FSC) 2007-2013 e del P.O.R. Puglia 2014-2020 – Asse VI Obiettivo Tematico 6.7, nell’ambito dell’intervento “Viva Cinema – Promuovere il Cinema e Valorizzare i Cineporti di Puglia”.

 

09/05/2018

Ascolti record per la prima puntata della fiction “Il Capitano Maria”

La Puglia vista da oltre 7 milioni di spettatori. È accaduto ieri sera in prima serata su Rai Uno con il record di ascolti della fiction “Il Capitano Maria” di Andrea Porporati, con protagonista Vanessa Incontrada. La prima delle quattro puntate previste, infatti, ha conquistato 7.032.000 spettatori pari al 28.5% di share.

Un successo che vede ancora una volta protagonista la Puglia sia attraverso il lavoro dei professionisti del comparto audiovisivo impiegati sul set, che le indiscutibili bellezze dei lunghi scelti dalla produzione. Le altre tre puntate andranno in onda lunedì 14 e 21, mentre il finale è previsto per martedì 22 maggio.

Prodotto da Palomar in collaborazione con Rai Fiction, la serie tv è stata girata tra novembre 2016 e febbraio 2017 in Puglia (Trani, Bari, Gravina di Puglia, Castellana Grotte Bisceglie, Acquaviva delle Fonti, Ruvo Di Puglia, Polignano a Mare e Monopoli), con il contributo Apulia Film Fund di Regione Puglia e il sostegno di Apulia Film Commission.

“Il capitano Maria” racconta del ritorno nella sua città, dopo dieci anni, di Maria Guerra come comandante dei carabinieri. Non lo fa per la carriera, ma a spingerla a lasciare Roma è stata la sua primogenita, Luce, irrequieta e ribelle, finita in un giro di amicizie sbagliate. Maria, infatti, si è resa conto che sua figlia e suo figlio Riccardo di nove anni, hanno bisogno di lei.

Spera che la vita di un comando di provincia le lasci finalmente il giusto spazio per fare la madre. Ma in realtà, c’è un altro motivo che la spinge a tornare: dieci anni prima in quella città suo marito, un magistrato del tribunale dei minori, ha perso la vita in un incidente mortale causato da un malore. Nonostante i referti, le perizie e le testimonianze, Maria ha sempre un grande dubbio dietro quella fine del marito.

Accanto alla Incontrada gli attori: Andrea Bosca, Camilla Diana, Francesco Colella, Carmine Buschini, Beatrice Grannò, Martino Lauretta, Adriano Chiaramida, Christian Burruano, Gino Nardella, Lucia Sardo, Michele Oliveri, Livio Beshir, Manuel Zicarelli, Sergio Pierattini e la partecipazione di Giorgio Pasotti. Nel cast anche gli attori pugliesi Massimiliano Frateschi e Marco Zingaro, mentre le musiche sono del compositore barese Francesco Cerasi.

 

07/05/2018

Al via la rassegna “Orizzonti”: incontri, performance, masterclass e i documentari di Internazionale in scena tra Spazio13 e il Cineporto di Bari

locandina web def

Il giornalista siciliano Paolo Borrometi, direttore della testata d’inchiesta “La Spia” e, recentemente, al centro della cronaca per le intercettazioni di conversazioni tra mafiosi che progettavano un attentato nei suoi confronti, sarà il primo ospite della rassegna “Orizzonti”, in programma giovedì 10 alle 18 presso lo Spazio 13 a Bari (via Colonnello de Cristoforis 8).

La rassegna, promossa da Apulia Film Commission col supporto del Comune di Bari e ANCI e curata dall’associazione culturale Ondocks, prevede 10 appuntamenti da giovedì 10 maggio a venerdì 1 giugno tra Spazio 13 e Cineporto di Bari, il cui tema è dedicato a chi vive per raccontare storie e per riflettere sul presente, attraverso documentari internazionali, incontri, performance e masterclass.

 

A inaugurare la manifestazione, quindi, sarà l’incontro-confronto tra i giornalisti Marilù Mastrogiovanni e Paolo Borrometi, i quali discuteranno sul tema del “Diritto di sapere” e su come la loro professione ha influito sulle scelte di vita personali, portando la prima a dover lasciare la propria terra e il secondo a vivere sotto scorta per le ripetute minacce di morte. All’incontro seguirà il live set del romano Cobol Pongide, che suonerà i suoi brani elettronici, dream pop, composti con vecchi giocattoli, computer Anni ‘80 e macchine analogiche.

Al centro della rassegna ci saranno le proiezioni al Cineporto di “Mondovisioni – I documentari di Internazionale”, una selezione di otto documentari provenienti dai festival più importanti al mondo e presentati in anteprima italiana a Ferrara durante il Festival di Internazionale. Ad aprire le proiezioni della rassegna, venerdì 11 al Cineporto di Bari, saranno due film: “Free lunch society” di Christian Tod (alle 19) e “An insignificant man” di Khushboo Ranka Vinay Shukla (alle 21).

La prima è una pellicola che racconta di come, fino a pochi anni fa, il salario di cittadinanza era considerato utopia mentre oggi è diventato oggetto di dibattito politico e scientifico. La seconda, invece, è una cronaca del debutto del Partito dell’Uomo Comune (AAP) nella politica indiana, guidato dall’attivista anti-corruzione Arvind Kejriwal, dal quale è possibile evincere parallelismi sorprendenti con la parabola del Movimento 5 Stelle.

La rassegna proseguirà per tutto il mese di maggio, con delle masterclass aperte al pubblico sul cinema documentario e si concluderà venerdì 1 giugno con l’incontro sul tema “Il Diritto di raccontare” tra il giornalista Livio Costarella e il regista e scrittore Gabriele del Grande, che racconterà la sua esperienza al confine tra Siria e Turchia scritta nel suo nuovo libro “Dawla”. A seguire, sarà messo in scena lo spettacolo teatrale “Hijra” di Nicola Valenzano, che sarà presentato in anteprima italiana dopo il suo recente debutto in Giordania al Festival di Amman “Arts Carnival-Civilizations Forum”.

 

Il programma si completa con le proiezioni al Cineporto di “Stranger in Paradise” di Guido Hendrikx e “The workers cup” di Adam Sobel (giovedì 17 alle 19 e alle 21 al); “Jaha’s promise” di Patrick Farrelly Kate O’Callaghan e “Entre os omen de bem” di Caio Cavechini e Carlos Juliano Barros (giovedì 24 alle 19 e alle 21); “Brexitannia” di Timothy George Kelly e “Boiling point” di Elina Hirvonen (giovedì 31 alle 19 e alle 21). Tutti i documentari in prima serata della rassegna Mondovisioni saranno seguiti da skype call con i registi, i produttori o i protagonisti dei film, con cui sarà possibile dialogare. Venerdì 18 alle 18 a Spazio 13, sarà presentato in off screen “Mum I’m sorry” di Martina Melilli a cui seguirà l’incontro con Gabriele Proglio e Angelo Romano.

Infine, le masterclass in programma alle 10 a Spazio 13: “Essere camaleonte: regia, produzione, fotografia” (giovedì 24) con Lorenzo Cioffi, “Produzione e mercati internazionali” (venerdì 25), con Elena Filippini e L’esperienza registica per il film “La Convocazione (sabato 26), con Enrico Maisto.

“Orizzonti” è prodotto da Apulia Film Commission e finanziato da Regione Puglia e Unione Europea attraverso il Patto per la Puglia – Fondo di Sviluppo e Coesione (FSC) 2014-2020 nell’ambito dell’intervento “Viva Cinema – Promuovere il cinema e valorizzare i Cineporti di Puglia”.


Archivio contenuti123456 » »|