Cineporti di Puglia

Cineporto di Bari / Presentazione di “La realtà e lo sguardo” di Uliano Lucas e Tatiana Agliani

Mercoledì 25 maggio, alle 17:00 al Cineporto di Bari, è in programma la presentazione del libro “La Realtà e lo Sguardo. Storia del fotogiornalismo in Italia” di Uliano Lucas e Tatiana Agliani. Parteciperanno all’incontro i due autori, il giornalista Nicola Signorile e Maruzza Capaldi, presidente dell’Associazione Culturale “Recherche”.

I milioni di immagini he popolano ormai il nostro mondo ci aiutano ancora a vedere e capire la realtà che ci circonda o invece la nascondono come uno schermo, calandoci in un gigantesco “Truman Show”? Un’immagine è ancora in grado di stupirci e sconvolgerci? Nel 1922 Marcel Duchamp scriveva ad Alfred Stieglitz:” Sai esattamente cosa penso della fotografia. Vorrei che portasse a disprezzare la pittura finché qualcos’altro a sua volta renderà insopportabile la fotografia”. Quel momento è forse arrivato? Il fotogiornalismo sta morendo per obsolescenza? Ha esaurito la sua funzione storica? Ricostruendo i percorsi di oltre cento anni di storia del fotogiornalismo italiano il libro ci conduce fino a queste domande. Ragiona sulle funzioni attribuite nel secolo scorso alla fotografia d’informazione e sulle caratteristiche e i limiti che ne hanno segnato l’evoluzione in Italia. Analizza le scelte culturali e politiche del nostro fotogiornalismo, seguendo la storia delle testate e quella dei fotoreporter. Esamina i generi e gli stili, il rapporto fra la fotografia e la sua messa in pagina, le diverse prospettive e sensibilità con cui i fotogiornalisti italiani hanno scelto di osservare e raccontare la realtà. Descrive l’intreccio fra le trasformazioni del paese e quelle della stampa, i cambiamenti del linguaggio del fotogiornalismo in rapporto alle mutate richieste della società.

 

Tatiana Agliani, studiosa di comunicazione visiva, e Uliano Lucas, fotoreporter, sono autori di numerosi progetti di studio e di ricerca sulla fotografia e il fotogiornalismo italiano.

 

 

Cineporto di Bari / Venerdì 20 maggio Finale “A-DAY MOVIES”

Si svolgerà venerdì 20 maggio p.v., a partire dalle ore 15,30, la terza edizione del Festival Nazionale di cortometraggi “A-DAY MOVIES”, nato in seno all’”AdolescenDay”, appena svoltosi a Taranto.

Una edizione che si è presentata ancora più ricca e variegata delle precedenti grazie al maggior numero di lavori presentati e alle nuove sezioni introdotte nel regolamento di quest’anno, già di per sé alquanto elastico, a beneficio dei filmakers.

Oltre alla tradizionale distinzione tra “sezione giovani” e “sezione adulti” in questa edizione, infatti, sono state istituite la “sezione trailer e book-trailer” e la “sezione A-Day Movies Rewind” dove si sono potuti confrontare i partecipanti delle precedenti due annate.

Vinceranno, inoltre, come sempre il “miglior soggetto cinematografico”, il “miglior attore” e la “miglior regia”.

La finalissima si terrà, come detto, venerdì 20 maggio presso il Cineporto di Bari sede della Apulia Film Commission (nello stand ubicato all’interno della Fiera del Levante) in una serata dove saranno proiettati per il loro valore sociale anche dei cortometraggi “fuori concorso”.

Protagonista sarà anche il pubblico che, come sempre, esprimerà il proprio verdetto. Al vincitore della sezione adulti andrà, come da regolamento, un viaggio-premio offerto dall’agenzia di viaggi “OT TRAVEL” di Bari, con sede in via Manzoni n. 58-60. Indicazione esatta dei premi come da regolamento.

 

Qui di seguito l’elenco dei finalisti ammessi sezione per sezione:

*** FINALISTI SEZIONE “A-DAY MOVIES REWIND”:

“MEMORIAL” di Francesco Filippi

“CLINAMEN” di Clemente Corallo

*** FINALISTI SEZIONE TRAILER E BOOK-TRAILER

“IL MIO PUNTO DI VISTA” di Giuseppe Rosato

“NON DIMENTICARE” di Francesco Tota

“A BERLINO CHE GIORNO E’” di Silvano Dragonieri

“L’ULTIMO DESIDERIO (SE TI TRADISCO NON E’ LA FINE DEL MONDO)” di Michele Marolla

“CALMA APPARENTE” di Mauro Valente

 

*** FINALISTI SEZIONE GIOVANI “DIRTY SUGAR” di Francesco Rossi

“VOCI” di Luca Di Paolo

“MIGRANTI” di Istituto Cabrini di Taranto

 

*** FINALISTI SEZIONE ADULTI

“M-603″ di Mario Tani

“IL MATRIMONIO” di Tilde Di Dio

“IL TRADIMENTO DI IPPOCRATE” di Andrea Ferrante

“LA CASA DEI TRENTA RUMORI” di Diego Monfredini “GIORNI MARZIANI” di Vito Palmieri

“NUVOLA” di Giulio Mastromauro

 

*** FINALISTI MIGLIOR SOGGETTO CINEMATOGRAFICO:

Tilde Di Dio per “IL MATRIMONIO”

Giulio Mastromauro per “NUVOLA”

Giuseppe De Mita per “IL TRADIMENTO DI IPPOCRATE” *** FINALISTI MIGLIOR REGIA

Diego Monfredini per “LA CASA DEI TRENTA RUMORI” Vito Palmieri per “GIORNI MARZIANI”

Christian Benaglio per “M-603″

 

*** FINALISTI MIGLIOR ATTORE:

MIMMO CUTICCHIO per NUVOLA

FRANCESCO FOTI per M-603

DANTE MARMONE per IL TRADIMENTO DI IPPOCRATE

ANDREA SIMONETTI per il TRADIMENTO DI IPPOCRATE

 

Cineporto di Lecce / “Sei tutto quello che voglio” per Spaziocineforum

Spaziocineforum comunica che l’incontro d’apertura della 2^ parte della rassegna Sussurri e grida, presentata in collaborazione con Apulia film Commission, sarà mercoledì 18 maggio, invece di martedì 17, per indisponibilità della sala.

Sarà proiettato il film Sei tutto quello che voglio, alla presenza dell’autore Dado Martino. Ingresso ore 20,30.

Saletta del Cineporto di Lecce, Vecchia Frigole, 36 – Mappa digitale: http://g.co/maps/e4nsp

 

Cineporto Bari / Primo incontro di formazione per CinEd – L’innovativa piattaforma europea per l’educazione cinematografica

Primo incontro, venerdì 13 maggio alle 15:00 al Cineporto di Bari, per i docenti e gli operatori culturali pugliesi per la formazione all’utilizzo della piattaforma europea “CinEd – Educazione Cinematografica per la Gioventù” vincitrice del bando per l’Audience Development di Creative Europe a gestione diretta Commissione UE.

Dopo la presentazione nazionale del 5 Maggio presso l’Institut français Centre Saint-Louis a Roma e gli incontri di formazione tenuti a Brescia si terrà a Bari all’interno del Cineporto dell’Apulia Film Commision il primo incontro di formazione pugliese rivolto ai docenti e agli operatori culturali di “CinEd”, moderato dai formatori della Cooperativa Sociale GET Cinema, partner italiano del progetto.

CinEd è un progetto innovativo sul piano della didattica dell’immagine e della diffusione di film d’autore in lingua originale e sottotitolati,un progetto di cooperazione europea dedicato all’educazione al cinema, che mira a consentire ai giovani d’Europa di età compresa tra i 6 e i 19 anni di scoprire la ricchezza e la diversità cinematografica, culturale e linguistica e di sviluppare capacità di analisi critica.

Sulla sua piattaforma, CinEd offre agli spettatori di tutta Europa sia film contemporanei che film appartenenti al patrimonio dei Paesi partner. I film sono disponibili in versione originale e sono accompagnati da sottotitoli in inglese, in italiano e nelle lingue dei Paesi coinvolti nel progetto. La visione dei film attraverso la piattaforma CinEd consente proiezioni pubbliche gratuite a scopo didattico.

L’obiettivo della piattaforma CinEd è di offrire un approccio educativo specifico basato sul confronto tra i film previsti nella raccolta di CinEd e sulla centralità dell’immagine cinematografica confrontata con le altre forme artistiche come ad esempio la fotografia e l’arte pittorica.

Il progetto prevede sia momenti di formazione dei docenti e degli operatori culturali che momenti di proiezione con gli studenti stessi, puntando a coinvolgimento attivo dei giovani nel corso di tutto l’anno scolastico, permettondogli guardare e lavorare su 2 o 3 diversi film europei.

Il progetto CinEd si avvale del sostegno del programma Europa Creativa / MEDIA della Commissione Europea.

Per info e prenotazioni per l’evento di formazione gratuito chiamare la segreteria organizzativa della Cooperativa sociale Get al 3403614418

 

Capofila: Institut français (Francia),

Partner europei : Cooperativa sociale Get(Italia), Association Seven (Bulgaria), Associació A Bao A Qu (Spagna), Os Filhos de Lumière – associação cultural (Portogallo), ACFK (Repubblica Ceca), Asociatia Culturală Macondo – Societatea Culturală NexT (Romania).

 

Per info e contatti :

Cooperativa Sociale Get Cinema

Vincenzo Ardito 3407224372

 

 

Cineporto di Lecce / “Essential killing” per Spaziocineforum

Continua martedì 5 aprile la programmazione della rassegna Sussurri e grida, organizzata da Spaziocineforum in collaborazione con Apulia film Commission, con il film Essential killing di Jerzy Skolimowski.

Continua la lettura »

Cineporto di Lecce / “Questione di punti di vista” per Spaziocineforum

Per la rassegna Sussurri e grida, organizzata in collaborazione con Apulia Film Commission, mercoledì 30 marzo Spaziocineforum presenta il film Questione di punti di vista del maestro francese, di recente scomparso, Jacques Rivette.

Introdurrà la proiezione il prof. Luca Bandirali, docente di Scienze della Comunicazione dell’Università del Salento

Tra i fondatori della Nouvelle Vague, Rivette propone con quest’opera il ritratto di un circo in forma di arte poetica, con i suoi démoni tragici come i clown, e con vari registri della rappresentazione riferiti al teatro (Beckett). Teatro dell’esistenza, indefinito nei ruoli, dove la vita, la morte e lo spettacolo è tutto ricondotto alla complementarità tra recitato e vissuto.

Nel sud della Francia, muore improvvisamente il proprietario di un piccolo circo. Per salvare la stagione, la compagnia si rivolge a Kate (Jane Birkin), sua figlia maggiore da molti anni lontana, che accetta di tornare. Durante il viaggio incontrerà Vittorio (Sergio Castellitto), un italiano di passaggio che inviterà allo spettacolo della sera. Attratto inspiegabilmente dal nuovo incontro e da tutta l’atmosfera del mondo circense, Vittorio decide di restare con la compagnia per qualche giorno. Comincia così ad integrarsi nella vita della troupe, anche nel tentativo di scoprire il segreto di Kate: una profonda ferita del cuore che inutilmente la donna tenta di dissimulare. Perché aveva abbandonato il circo tanto tempo prima? E perché accetta di tornarvi oggi?

Alla fine della stagione, ognuno riprenderà la sua strada. Ma forse senza sapere quale sarà.

 

Cineporto di Lecce, Via Vecchia Frigole 36 – ore 20,30 – Ingresso libero.

 

 

Cineporto di Lecce / “Bella e perduta” per Spaziocineforum

unnamed

Martedì 22 marzo – per la rassegna Sussurri e grida – Spaziocineforum presenta, in collaborazione con Apulia film Commission, il film Bella e perduta di Pietro Marcello (It.2015).

Presentato all’ultima edizione del festival di Locarno, il film è una toccante favola sul nostro rapporto con la natura e la bellezza. Protagonista umano è il pastore Tommaso, che si ostina ad essere volontario custode della Reggia di Carditello, gioiello borbonico della “terra dei fuochi”, lasciata in totale abbandono. Quando all’improvviso l’umile/nobile difensore del paesaggio muore, la storia si dovrebbe interrompere. Invece a questo punto il film, cominciato come documentario, continua come un sogno arcano: sarà l’antica maschera di Pulcinella, mediatrice tra mondo terreno e aldilà, il nuovo protagonista surreale. Pulcinella si prenderà cura di un bufalo che il pastore Tommaso, prima di morire, aveva salvato da morte sicura; uomo e ani¬ma¬le, sodali inattesi, partiranno per un lungo viag¬gio in cerca di un’I¬ta¬lia “bella e per¬du¬ta”…

 

Cineporto di Lecce, Via Vecchia Frigole 36 – ore 20,30 – Ingresso libero.

 

 

Cineporto di Bari / Sono aperte le iscrizioni per partecipare alle proiezioni pomeridiane della rassegna “NaturallyDoc”

La Fondazione Apulia Film Commission organizza presso i Cineporti di Puglia\Bari (c/o Fiera del Levante – Lungomare Starita, 1), la rassegna cinematografica “NaturallyDoc”, nell’ambito del progetto “Cineporti di Puglia”, finanziato a valere su risorse del Fondo di Sviluppo e Coesione (FSC) 2007-2013 “Accordo di Programma Quadro – Beni ed attività culturali”.

 

La rassegna si svilupperà nel corso di tre giornate monografiche dedicate ai più grandi registi naturalistici francesi: 31 marzo, 12 e 14 aprile 2016 e saranno articolate in due momenti principali, quello pomeridiano dedicato ai ragazzi in fascia scolastica e quello serale aperto a tutti gli interessati. A condurre gli eventi ci sarà Francesco Petretti, famoso biologo ed ornitologo.

 

La Fondazione Apulia Film Commission intende acquisire candidature da parte di Istituti scolastici, associazioni culturali e/o cooperative sociali pugliesi, al fine di offrire a ragazzi e ragazze di età compresa tra i 10 e 14 anni l’opportunità di partecipare alle attività pomeridiane previste nell’ambito della rassegna cinematografica.

 

Il programma pomeridiano (dalle ore 15,30 alle 17,30) sarà così articolato:

- 31 marzo 2016 proiezione del film “La vita negli oceani” (2010) di Jacques Perrin,

- 12 aprile proiezione del film “Microcosmos” (1996) di Claude Nuridsany,

- 14 aprile proiezione del film “La marcia dei pinguini” (2005) di Luc Jacquet.

 

Per le giornate di apertura e chiusura ad introdurre i film ai ragazzi ci sarà Francesco Petretti.

La Fondazione Apulia Film Commission offre agli Istituti scolastici, associazioni culturali e/o cooperative sociali provenienti dall’area della città metropolitana di Bari un servizio di transfer andata e ritorno per raggiungere il Cineporto di Bari.

 

L’adesione all’iniziativa dovrà pervenire entro e non oltre le ore 12,00 del giorno venerdì 24 marzo 2016 a mezzo PEC all’indirizzo progetti@pec.apuliafilmcommission.it L’oggetto della PEC dovrà riportare la dicitura: “Candidatura NaturallyDoc”. Ciascun Istituto/Associazione/Cooperativa dovrà indicare il numero di ragazzi partecipanti e la data delle proiezioni di interesse (anche tutte le date, se interessati).

La Fondazione Apulia Film Commission prenderà in considerazione le candidature secondo l’ordine di arrivo, fino ad esaurimento posti (capienza massima 98 posti).

Eventuali richieste di chiarimento relative la procedura di cui trattasi potranno essere inviate all’indirizzo mail email@apuliafilmcommission.it entro e non oltre il giorno mercoledì 23 marzo 2016 alle ore 18,00.

 

 

Cineporto di Lecce / “Pitza e datteri” per Spaziocineforum

Martedì 15 marzo – alle 20,30 – riprende la programmazione di Spaziocineforum al CINEPORTO di Lecce. In collaborazione con Apulia film Commission, sarà presentato il film Pitza e datteri di Fariborz Kamkari (It.2015). Alla proiezione interverrà l’Imam Saifeddine Maaroufi della comunità islamica di Lecce.

Il film racconta di una piccola comunità coranica che a Venezia si trova a fronteggiare una grave crisi: sfrattata dal locale delle preghiere, deve cercare di riappropriarsene dando vita ad una “crociata” che ricorda Brancaleone. Il condottiero è un improbabile imam afghano (cresciuto in Italia, giovanissimo e del tutto inesperto) che tra i suoi miliziani annovera anche un veneto, convertito al Corano per risentimento sociale. Il finale sarà una sorpresa per tutti…

Si tratta di una “favola”in forma di commedia, che svolge con grazia ed ironia problemi che non può risolvere, riuscendo però a farcene sorridere, mettendo nella giusta distanza le radici del nostro mal di vivere (insieme). L’integrazione etnica in questo film è fondata sull’integrazione stilistica tra la classica commedia all’italiana e le insoddisfazioni tra umanità vicine nei corpi, ma lontane nella mente. Al successo della lieve narrazione partecipa la luce di una Venezia solare e inconsueta (non a caso mostrati in una scena i dipinti del Bellini), e la musicalità già “integrata” dell’Orchestra di Piazza Vittorio.

 

Cineporto di Lecce, Via Vecchia Frigole 36 – Ingresso libero.

 

 

Cineporto di Bari / Giornata mondiale dell’acqua

Già dal 1992 le Nazioni Unite hanno istituito la Giornata mondiale dell’acqua.

Anche l’Archeoclub “Italo Rizzi” di Bari, insieme ai fratelli Calò Carducci, per il prossimo 22 marzo 2016 alle ore 17:00, si propone di sensibilizzare il pubblico locale sul tema dell’acqua con un incontro presso la Sala Conferenze di Cineporti di Puglia / BARI – Apulia Film Commission, concessa con particolare generosità.

La sede della sala – presso la Fiera del Levante – Padiglione 180, Lungomare Starita 1 (Ingresso Orientale) a Bari.

La manifestazione, intitolata “segni” di una storia: l’Acquedotto Pugliese, presenterà, proiettandole sullo schermo e commentandole, immagini capaci di “raccontare”.

Si tratterà di coreografie storiche datate dal 1868 al 1961 – testimoni della gestazione e realizzazione della titanica impresa -, di visioni d’epoca dei principali monumenti commemorativi, realizzati e non, testimoni delle fasi finali dei lavori, e di altre visioni del palazzo barese, simbolo splendido e vivente dello stesso Acquedotto Pugliese.

 

 

Archivio contenuti|«123456 » »|