News
09/10/2017

Al via le riprese de “La vita promessa” di Ricky Tognazzi

La storia epica di una delle tante famiglie siciliane, sullo sfondo del più vasto esodo migratorio della storia moderna. E’ la vicenda raccontata nella Serie Tv in 4 puntate “La vita promessa” diretta da Ricky Tognazzi che, a partire da lunedì 9 per tre settimane, si gira in Puglia tra Monopoli, in provincia di Bari, Taranto e Nardò e Giuliano di Leuca in provincia di Lecce. Protagonista della vicenda è l’attrice Luisa Ranieri, accanto a lei Francesco Arca, Marco Foschi e Thomas Trabacchi nei ruoli principali.

La storia si snoda in uno scenario lungo gli anni Venti del secolo scorso, si intrecciano le vicende tragiche, le delusioni e i tentativi di riscatto che segneranno l’esistenza, in Italia prima e a New York poi, di Carmela, la “madre coraggio” sempre pronta a lottare per La vita promessa a se stessa e ai suoi familiari.

Coprodotta da Rai Fiction con Picomedia, la Serie Tv è sostenuta da Apulia Film Commission con un finanziamento di 251.854,55 euro dell’Apulia Film Fund della Regione Puglia. Per la realizzazione del film sono impegnate 40 unità lavorative pugliesi.

 

06/10/2017

12 Progetti Filmici finanziati attraverso il Fondo Apulia Film Fund della Regione Puglia

Regione Puglia, Assessorato alle Industrie Culturali e Turistiche e Apulia Film Commission comunicano che sono stati resi pubblici gli esiti in graduatoria provvisoria della valutazione dei progetti ammessi, finanziati e non, pervenuti entro il 27 giugno 2017, afferenti alla seconda sessione dell’ultimo avviso pubblico Apulia Film Fund 2017 emanato dal dirigente della Sezione Economia della Cultura – Regione Puglia, titolare del POR Puglia 2014-2020 Asse prioritario III “Competitività delle piccole e medie imprese” Azione 3.4 “Interventi di sostegno alle imprese delle filiere culturali, turistiche, creative e dello spettacolo”.

Ancora una volta – ha sottolineato l’assessore all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia Loredana Capone – la Puglia, con questa nuova tranche di finanziamenti, si conferma terra di cinema e, soprattutto, territorio ambìto dalle produzioni cinematografiche ed audiovisive nazionali ed internazionali. Grande soddisfazione genera, in questa seconda sessione di finanziamenti, il rilevante numero dei pugliesi coinvolti nei progetti filmici a testimonianza di come l’industria dell’audiovisivo sia ormai una realtà consolidata nella nostra regione, capace di generare lavoro e sviluppo”.

Questi i numeri: tre registi e tre imprese di produzione, ai quali si affiancano le 365 unità lavorative pugliesi su 550 lavoratori totali, impiegate sui set per 277 giorni lavorativi su 541 giornate lavorative complessive.

Delle 16 domande pervenute sono stati scelti 12 progetti filmici, alcuni dei quali hanno da poco terminato le riprese, altri tuttora in lavorazione o in procinto di iniziare la lavorazione nelle prossime settimane. Si tratta di 3 lungometraggi, 1 film tv, 1 serie tv, 4 cortometraggi, 2 cortometraggi di animazione e 1 documentario, con un finanziamento totale pari a 1.214.542,00 euro per un impatto preventivato sul territorio di 3.354.952,80 euro.

Le riprese delle 12 produzioni finanziate toccano buona parte del territorio regionale. Tre sono i lungometraggi: “La bambina sintetica” (BiBi Film Tv Srl) di Karole Rita Di Tommaso (141.067,00 euro); “In viaggio con Adele” (Paco Cinematografica Srl) di Alessandro Capitani (191.406,45 euro); “Il bene mio” (prodotto dalla pugliese Altre Storie Srl) del regista pugliese Pippo Mezzapesa (258.206,30 euro). Si prosegue con il film tv “Un paio di baffi” (Pepito Produzioni Srl) di Fabrizio Costa (231.226,80 euro), la serie tv “La vita promessa” (Picomedia Srl) di Ricky Tognazzi (251.854,55 euro) e il documentario “Il nuovo canto” (Lazy Films Srl) di Michele Cinque (5.400,00 euro).

Quattro, invece, sono i cortometraggi finanziati: “Un inverno” (Lumen Films Srl) del regista pugliese Giulio Mastromauro (25mila euro); “Nora” (Lapis Film Srl) di Edoardo Morabito (25mila euro); “Voler essere felici ad ogni costo” (della pugliese The Piranesi Experience Srl) del regista pugliese Michele Bertini Malgarini (24.910,90 euro); “E il naufragar m’è dolce in questo mar” (della pugliese Pharos Film Company Srl) di Maria Bulzacchelli (25mila euro). Infine, i due cortometraggi di animazione: “Trottole” (La Sarraz Pictures Srl) di Lorenzo Latrofa (10.470,00 euro); “Mani Rosse” (Sattva Films production and school Srl) di Francesco Filippi (25mila euro).

La commissione tecnica di valutazione, in base al bando, è costituita con formula mista: il dirigente della Sezione, in qualità di presidente, un componente interno alla struttura regionale e tre professionisti di alto profilo: Annamaria Gallone, regista, produttrice ed esperta della Commissione Europea, Luca Bandirali, docente di Cinema, Fotografia e Televisione presso l’Università del Salento, nonché autore e conduttore della trasmissione radiofonica “Hollywood Party” in onda su Radio 3 RAI, e Bruno Zambardino, docente di Economia e Organizzazione dello Spettacolo dell’Università La Sapienza
di Roma e consulente scientifico della DG Cinema del MiBACT presso gli organismi dell’Unione Europea.

 

06/10/2017

Apulia Film Commission e Pugliapromozione proseguono le attività di promozione internazionale del brand Puglia

Proseguono le attività di promozione internazionale della Fondazione Apulia Film Commission e l’agenzia Pugliapromozione, con la partecipazione ad alcuni importanti appuntamenti nel mondo dell’audiovisivo. Un’attività voluta fortemente dalla Regione Puglia che ha messo alla base delle sue politiche di sviluppo l’internazionalizzazione, anche e soprattutto per il binomio cinema- turismo. L’intervento delle due agenzie, quindi, ha il doppio scopo di far conoscere i servizi e i fondi per le produzioni audiovisive e, al tempo stesso, promuovere il territorio nei principali eventi cinematografici internazionali convinti del binomio cinema-turismo.

Attraverso il cinema portiamo la Puglia nel mondo e il mondo in Puglia”, commenta il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano. “E questo grazie alla forte sinergia tra Regione, Apulia Film Commission e Pugliapromozione che genera un circuito virtuoso, mette in rete le competenze e le vocazioni, rafforzando le iniziative di internazionalizzazione. Lavoriamo affinché la Puglia tutta diventi un punto di riferimento internazionale in campo culturale, in particolare nel settore della produzione cinematografica e audiovisiva”.

Loredana Capone, assessore all’Industria turistica e culturale della Regione Puglia, precisa: Vogliamo rafforzare l’internazionalizzazione delle nostre imprese e sostenere le migliori iniziative di eccellenza. Vogliamo aumentare le coproduzioni con l’estero con quei paesi emergenti che, in questo momento, esprimono flussi crescenti di turismo. Perché sul binomio cultura e turismo la Regione Puglia si sta giocando una partita importante convinta che non esista turismo migliore di quello che è capace di scavare nelle emozioni. Questa è la caratteristica più potente che contraddistingue la cultura. Con le iniziative in programma, che vedono lavorare sinergicamente Apulia Film Commission e Pugliapromozione, apriamo nuovi orizzonti verso i Paesi dell’America Latina, dell’Oriente e dell’Est europeo passando per l’importante vetrina del MIA-TV di Roma”.

La scelta di AFC e Pugliapromozione di partecipare al MIA-TV, il Mercato Internazionale dell’Audiovisivo in programma a Roma dal 19 al 23 ottobre, diventa un momento importante per promuovere e attrarre produzioni internazionali in Puglia in quanto rappresenta il primo hub italiano per tutti i segmenti del prodotto audiovisivo.

Con circa 1500 accreditati da 58 paesi per ogni edizione, MIA-TV è l’appuntamento esclusivo per i produttori e distributori di contenuti high-end: è l’hub dove nascono e da cui partono gli accordi per i film e serie transnazionali e dove instaurare e rafforzare le relazioni di business tra i leader del mercato globale.

Nell’ambito della selezione 2017 del MIA-TV Drama, Series, Pitching e Forum, sezione dedicata ai progetti internazionali di serie televisive fiction, MIA-TV e Apulia Film Commission assegneranno il “Best Drama Series Award” al Miglior Progetto, il quale riceverà un sostegno allo sviluppo di un importo pari a 20.000 euro. In più, in sinergia con quanto la Fondazione pugliese sta realizzando con i Sofia Meetings, il Production Finance Market e il Micro Market di Londra, a partire da quest’anno si avvia un processo di scambio di progetti tra il MIA-TV e l’Apulia Film Forum, il forum internazionale di AFC.

Importante è anche la partecipazione di AFC, unica film commission italiana, insieme ad Anica e Mibact all’appuntamento dedicato alle coproduzioni tra Italia e Brasile del “Foco Itàlia del Festival di Rio” (in programma a Rio de Janeiro dal 5 al 15 ottobre), il principale festival dell’America Latina. Il Foco Itàlia, oltre alla giornata dedicata agli appuntamenti business, prevede una selezione delle migliori opere cinematografiche italiane dell’ultimo anno, tra le quale ci saranno anche due film “pugliesi”: “La vita in comune” di Edoardo Winspeare e “Tulips” di Mike Van Diem, nonché della presenza di autori come Luca Guadagnino, Jonas Carpignano, Francesco Bruni e Sebastiano Riso.

Non meno rilevante, dall’1 all’8 novembre, è l’appuntamento che attende Apulia Film Commission e Pugliapromozione a Santa Monica, negli Stati Uniti, per presentare i fondi e i servizi gratuiti della Fondazione per la prima volta all’American Film Market. Si tratta del più grande e prestigioso evento di industria cinematografica d’America al quale partecipano professionisti di oltre 70 Paesi del mondo, che quest’anno tornerà a ospitare Location Expo, la fiera internazionale delle Film Commission.

La strategia di promozione internazionale della Puglia audiovisiva continuerà nei prossimi mesi con la presenza di Apulia Film Commission e Pugliapromozione al “RIFF” (Russia-Italia Film Festival), al Torino Film Festival e, in continuità con il recente passato, in Oriente.

 

03/10/2017

Incontro con Eugenio Barba al CineLab del Cineporto di Lecce mercoledì 4 ottobre alle 17:30

eugenio-barba

Il teatro mi permette di non appartenere a nessun luogo, di non essere ancorato a una sola prospettiva, di rimanere in transizione”. Sono le parole del regista teatrale Eugenio Barba, una delle figure di spicco del teatro contemporaneo. L’artista pugliese, mercoledì 4 alle 17.30, sarà ospite dell’incontro in programma nella sala del Cinelab “Giuseppe Bertolucci” del Cineporto di Lecce (via Vecchia Frigole 36, ingresso libero). All’incontro, moderato da Luca Bandirali, sarà presente il regista Davide Barletti del quale sarà proiettato “Il paese dove gli alberi volano”, film presentato nel 2015 alla Mostra del Cinema di Venezia.

Vincitore del prestigioso Premio Sonning, (riconoscimento tributato, tra gli altri, a Winston Churchill, Leonard Bernstein, Albert Schweitzer, Bertrand Russell, Niels Bohr, Alvar Aalto e Karl Popper), Barba è considerato uno dei maggiori intellettuali europei. Noto come allievo e amico di Jerzy Grotowski, fondatore e direttore dell’Odin Teatret, è ritenuto, insieme a Peter Brook, l’ultimo maestro occidentale vivente. Barba ha modificato il concetto di lavoro dell’attore avviato dal regista polacco, attraverso una pratica teatrale che porta l’attore a contatto con la propria ricerca interiore e che ha profondamente segnato la storia del teatro mondiale.

Organizzato dal Corso di Laurea DAMS di Unisalento, l’incontro è realizzato in collaborazione con la Fondazione Apulia Film Commission, il Cineclub Universitario di Unisalento e i Cantieri Teatrali Koreja.

 

25/09/2017

Da giovedì al cinema “Chi m’ha visto” di Alessandro Pondi con Beppe Fiorello e Pierfrancesco Favino girato a Ginosa, Mottola, Castellaneta, Bari e Conversano

locandina

Riflette all’interno di un contesto allegro e spensierato l’amara realtà in cui viviamo: spesso in nome di un’esagerata ed effimera apparenza, dimentichiamo la sostanza delle cose. E’ quanto si racconta nel film “Chi m’ha visto” di Alessandro Pondi che, a partire da giovedì 28 settembre, arriva nelle sale.

Ambientato nella Puglia dei nostri giorni e ispirata a una storia vera, il film è stato girato nel 2016 tra Ginosa, Bari, Mottola, Castellaneta e Conversano, con protagonisti Pierfrancesco Favino, Giuseppe Fiorello, Mariela Garriga, Dino Abbrescia, Mariolina De Fano, Michele Sinisi, Maurizio Lombardi, Francesco Longo, Gianni Colajemma, Vito Facciolla e Sabrina Impacciatore.

Tra la parodia e la storia vera, “Chi m’ha visto” visto racconta la strampalata vicenda di Martino Piccione (Giuseppe Fiorello), talentuoso musicista pugliese che imbraccia la chitarra per cantanti italiani di fama internazionale ed esegue trascinanti assoli all’ombra dei riflettori. Ossessionato dall’idea di guadagnare il centro del palcoscenico e conquistare la fama che merita, Martino mal sopporta le ironie e le grette provocazioni della gente del paese, nel quale torna alla fine di ogni tour o concerto.  Continua la lettura »

22/09/2017

Iniziate le riprese di “Ricchi di Fantasia” di Francesco Miccichè con Sergio Castellitto e Sabrina Ferilli

Barese, Salento e Capitanata: sono tre le zone della Puglia coinvolte nelle riprese del film “Ricchi di Fantasia” di Francesco Miccichè. A partire da mercoledì 20 settembre, le città di Polignano a Mare e Monopoli (in provincia di Bari), Carovigno (in provincia di Brindisi) e Accadia (in provincia di Foggia), accoglieranno le riprese del film che vede come protagonisti Sergio Castellitto e Sabrina Ferilli. Nel cast figurano anche Valeria Fabrizi, Matilde Gioli, Antonio Catania, Antonella Attili, Gianfranco Gallo e Paolo Calabresi.

Il film racconta la storia di Sergio, ex geometra declassato a carpentiere, che lavora tre giorni a settimana in un cantiere. Con il suo spirito libero e fantasioso, allieta con scherzi e battute i suoi colleghi immersi nella noia e nella precarietà del lavoro. La sua situazione a casa è tutt’altro che semplice. Un giorno, i colleghi di Sergio, decidono di fargli uno scherzo pesante: gli fanno credere di aver vinto 3 milioni di euro alla lotteria.

Prodotto da Fulvio e Federica Lucisano, il film è una produzione Italian International Film con Rai Cinema, è una distribuzione 01 Distribution ed è realizzato col supporto logistico di Apulia Film Commission e l’impiego di 31 lavoratori pugliesi.

 

18/09/2017

Isabella Ferrari a Monte Sant’Angelo per i “Talk Show di Apulia Film Commission

ferrari8

L’attrice Isabella Ferrari sarà il protagonista di “Talk Show”, la rassegna di incontri con attori – attrici e registi del cinema italiano organizzata e promossa da Apulia Film Commission, che ha l’obiettivo di divulgare la cultura cinematografica in Puglia.

La Ferrari, mercoledì 20 settembre alle 20, sarà protagonista di un incontro con il pubblico condotto dal giornalista Fabrizio Corallo, nella sala conferenze della biblioteca comunale “Ciro Angelillis” nel centro storico di Monte Sant’Angelo, in provincia di Foggia. Nel corso della serata, l’attrice racconterà i momenti più importanti della propria carriera, attraverso aneddoti, ricordi e testimonianze di set e di vita.

Nata a Ponte dell’Oglio, in provincia di Piacenza, Isabella Ferrari inizia la sua carriera d’attrice con il grande successo in commedie popolari come “Sapore di mare” di Carlo Vanzina e “Chewingum” di Biagio Proietti. Nel 1995, alla sua prima partecipazione alla Mostra del cinema di Venezia, vince la Coppa Volpi come Miglior Atrice non protagonista per il film “Romanzo di un giovane povero” di Ettore Scola.

La consacrazione al festival inaugura una nuova fase della sua carriera caratterizzata da film più impegnati come “Vite in sospeso” di Marco Turco, e nel 2000 “La lingua del Santo” di Carlo Mazzacurati. Dopo il successo mediatico dell serie tv “Distretto di polizia”, la Ferrari è di nuovo richiestissima al cinema. Gira “Caos Calmo” di Antonello Grimaldi con Nanni Moretti e “Un giorno perfetto” di Ferzan Ozpetek. Nella sua carriera artisti ha lavorato con tanti registi, tra questi Mimmo Calopresti, Paolo Sorrentino, Paolo Franchi, Enzo Monteleone, Michele Soavi e tanti altri.

 

18/09/2017

Alla Mediateca Regionale Pugliese al via “La Vita Animata” – Focus sul Cinema di Animazione Europeo incentrato sui temi sociali

21192316_10214852438651487_7683385655777611241_n

I temi sociali al centro della tre giorni “La Vita Animata”, focus sul cinema di animazione europeo che si terrà, dal 18 al 20 settembre, alla Mediateca Regionale di Bari (in via G. Zanardelli 30, ingresso libero).

L’evento ha lo scopo di rendere l’animazione cinematografica, una sorta di specchio della vita che riflette messaggi di umanità e condivisione. Il focus, infatti, sarà arricchito da un workshop sulla tecnica dello stop- motion nel cinema d’animazione, curato della casa di produzione Ateneriena, introduzione alle opere cinematografiche.

Nel corso delle tre giornate di cinema, saranno proiettati sette lungometraggi a iniziare da quelli proposti nella giornata inaugurale (lunedì 18): “La canzone del mare” di Tomm Moore (alle 17) e “La mia vita da zucchina” di Claude Barras (alle 19). Il giorno dopo, martedì 19, sono previste le proiezioni di “Ernest e Celestine” di Vincent Patar (alle 17) e “Phantom Boy” di Jean-Loup Felicioli e Alain Gagnol (alle 19).

Infine, mercoledì 20, saranno tre i film in visione: “L’arte della felicità” di Alessandro Rak (alle 16.30), Arrugas-Rughe di Ignacio Ferreras (alle 18) e “La tartaruga rossa” di Michael Dudok de Wit (alle 20). Tutti i film saranno introdotti da Stefano Capozzo.

Per iscriversi al workshop basta inviare una mail all’indirizzo etrangerspecial@gmail.com, specificando nome cognome e indirizzo di contatto. Si consiglia di munirsi di plastilina o un oggetto da animare. Il workshop si terrà dalle 10 alle 16 nei giorni 19 e 20 settembre, non è obbligatorio avere una reflex ma un supporto in grado di scattare fotografie (smartphone o tablet).

“La Vita Animata” è realizzata dalla Fondazione Apulia Film Commission, in collaborazione con l’Associazione Culturale Ètranger, e finanziata dalla Regione Puglia – Assessorato Industria Turistica e Culturale nell’ambito del progetto “Mediateca Regionale” a valere su risorse del POR Puglia FESR 2014-2020 Obiettivo tematico 6.

 

12/09/2017

Al via l’Otranto Film Fund Festival 2017 | 13-17 settembre

A partire da domani mercoledì 13, per cinque giorni fino a domenica 17 settembre, il Fossato del Castello Aragonese di Otranto ospita OFFF – OTRANTO FILM FUND FESTIVAL. Giunto alla IX edizione e realizzato dalla Fondazione Apulia Film Commission in collaborazione con il Comune di Otranto, a partire da quest’anno è diretto da Maria Teresa Cavina. Come ogni anno OFFF si propone di essere un osservatore attento dei fermenti creativi che percorrono il cinema nella regione Adriatico – Ionico – Balcanica e un momento di dialogo e di operatività tra l’Italia e la macro regione.

Il Festival quest’anno presenta per la prima volta una nuova sezione con un concorso dedicato ai cortometraggi di animazione; tra gli otto film selezionati sarà il pubblico a decretare il cortometraggio vincitore del Faro d’Oro.

In anteprima assoluta saranno presentati, fuori concorso, dodici minuti del nuovo lungometraggio d’animazione di Enzo d’Alò Pipì Pupù e Rosmarina “Il mistero delle note rapite”.

Domani, mercoledì 13 settembre, alle 19 presso il fossato del Castello Aragonese, durante la cerimonia di apertura del Festival interverranno per i saluti istituzionali Loredana Capone (Assessore all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia), Pierpaolo Cariddi (Sindaco di Otranto), Giandomenico Vaccari (Vice Presidente del Consiglio di Amministrazione di Apulia Film Commission), Chiara Coppola (Consigliere di Amministrazione di Apulia Film Commission), Maria Teresa Cavina (Direttore Artistico Otranto Film Fund Festival).

A seguire, l’Orchestra Sinfonica di Lecce e Salento (OLES) diretta da Eliseo Castrignanò sarà protagonista di un concerto sinfonico dedicato alla musica nel cinema. L’Orchestra Sinfonica di Lecce e del Salento nasce con l’obiettivo di non disperdere l’importante patrimonio musicale, costruito in oltre quarant’anni di attività concertistica dell’Orchestra leccese, che ha, fra le sue finalità, quelle di promuovere e diffondere la cultura musicale in Italia e all’estero, attraverso la realizzazione di stagioni sinfoniche e liriche.

Dopo il concerto avrà inizio la sezione competitiva del Festival; le pellicole selezionate rappresentano i migliori film realizzati in Italia con il sostegno delle film commission e nella zona Adriatico-Ionico-Balcanica con l’aiuto di fondi nazionali. La Giuria che assegnerà il Faro d’Oro al miglior lungometraggio e il Faro d’Argento alla miglior prestazione tecnica, è composta da: Maricla Affatato (direttrice di doppiaggio, produttrice di film d’animazione e autrice di programmi televisivi e radiofonici), Emilie Deleuze (pluripremiata regista di lungometraggi e figlia del grande teorico del cinema Gilles Deleuze), Barbara Melega (tra i migliori casting director italiani, è stata anche aiuto regista e collaboratrice fissa di importanti registi tra i quali Bernardo Bertolucci, Marco Tullio Giordana e André Techiné), Enzo d’Alò (il più grande autore italiano vivente di film d’animazione, famoso in tutto il mondo per opere quali Momo, La Gabbianella e Il Gatto e Pinocchio), Salvatore De Mola (acclamato sceneggiatore della serie televisiva Il commissario Montalbano ma anche sceneggiatore di film d’autore quale La stoffa dei sogni di Gianfranco Cabiddu che gli ha valso il David di Donatello 2017 per la miglior sceneggiatura).

I film in concorso saranno presentati dai registi che, il mattino dopo, presso la Sala Triangolare del Castello Aragonese di Otranto, terranno l’ “Incontro con l’autore”, moderato dal critico Massimo Causo, rivolto a studenti universitari e al pubblico per spiegare e condividere il loro universo creativo, un’occasione per comprendere il percorso intellettuale e le scelte artistiche che hanno portato alla realizzazione della loro opera e il background socioculturale che ne ha determinato l’esistenza.

Info e programma su www.otrantofilmfundfestival.it

 

12/09/2017

Al via le riprese di “In viaggio con Adele” di Alessandro Capitani

Adele, una ragazza venticinquenne con la sindrome di Asperger, non ha mai conosciuto suo padre e vive da sempre sotto l’ala protettiva della mamma Margherita. Tutto cambia quando la sua esistenza viene stravolta proprio dalla morte improvvisa di quest’ultima. Abbandonata da tutti i parenti, che non hanno nessuna intenzione di prendersene cura, Adele incontrerà Aldo, un vecchio attore sessantacinquenne, convocato in Puglia proprio per un ultimo saluto alla defunta Margherita.

E’ la vicenda che si racconta nel film “In viaggio con Adele” diretto da Alessandro Capitani, regista che ha vinto il David di Donatello con il cortometraggio “Bellissima”, che a partire da oggi, lunedì 11 settembre e fino al 10 ottobre, si girerà in Puglia tra Ascoli Satriano, Foggia, Lucera, San Nicandro Garganico, Zapponeta, Torre Mileto e Borgo Mezzanone.

Nato da un soggetto di Alessandro Haber, Tonino Zangardi e Nicola Guaglianone, quast’ultimo autore anche della sceneggiatura, il film vede come interpreti Alessandro Haber, Sara Serraiocco e Isabella Ferrari.

Prodotto da Isabella Cocuzza e Arturo Paglia per Paco Cinematografica con sostegno logistico di Apulia Film Commission, per la realizzazione del film sono impegnate 29 unità lavorative pugliesi.

 

Archivio contenuti|«123456 » »|