News
09/09/2017

“Tulipani – Love, Honour and a Bicycle” di Mike Van Diem al Toronto International Film Festival 2017

“Tulipani” – love, honour and a bicycle-, diretto dal Premio Oscar Mike Van Diem sarà presentato al Toronto International Film Festival 2017 – sezione Contemporary World Cinema-. Il film, co-prodotto da Olanda (Fatt productions), Italia (Draka Production, Stemo Productions) e Canada (Dan Carmody Productions), è stato girato quasi interamente in Puglia ed è sempre pugliese la co-produzione italiana capofila: la Draka Production di Corrado Azzollini. Internazionale è anche il cast, che vanta però diversi protagonisti del cinema italiano come Donatella Finocchiaro, Lidia Vitale, Giorgio Pasotti, Giancarlo Giannini e i tre pugliesi Michele Venitucci,Totò Onnis e Mingo De Pasquale.

 

Avere Tulipani a Toronto è motivo di grande orgoglio, come produttori, come italiani e come pugliesi – dichiara il produttore della Draka Corrado Azzollini -. Il film parla soprattutto italiano ed è nel Sud Italia che si snoda questa storia piena di colori, di grandi emozioni e paure, di umorismo e tragedia, proprio come la vita. Rappresentare l’Italia e la Puglia in uno dei festival più importanti al mondo ci ripaga già degli sforzi di una lunga produzione e ci da un forte slancio per i progetti futuri, anche in vista di nuove co-produzioni internazionali”.

 

Tulipani ha ricevuto diversi contributi, tra cui quello dell’Eurimages (European Cinema Support Fund), del Mibact e, nel 2015, dell’Apulia Film Fund della Regione Puglia in collaborazione con Apulia Film Commission.

 

Un regista Premio Oscar, Mike Van Diem, una coproduzione italiana, olandese e canadese, che vede la pugliese Draka coinvolta in un grande progetto internazionale: questi gli ingredienti che portano “Tulipani” a Toronto, in concorso – ha dichiarato Maurizio Sciarra, presidente di Apulia Film Commission – Questo è uno dei risultati della politica di internazionalizzazione delle imprese, dei talenti e della creatività pugliese che Regione Puglia e Apulia Film Commission perseguono. Il film, che gode del contributo dell’Apulia Film Commission e della Regione Puglia, è la dimostrazione che il sostegno della Film Commission non si ferma alla produzione dei film. Il Forum di coproduzione, gli accordi con Film London, i seminari di formazione dei produttori realizzati con Maia Workshop, sono tasselli di un mosaico che consente ai talenti pugliesi di affermarsi nel grande mercato delle idee, quello globale. A “Tulipani”, ai suoi produttori, al regista Mike Van Diem il nostro più sincero augurio di grandi risultati”.

 

“Tulipani” è un racconto meraviglioso di riscoperta delle proprie radici, una giovane di Montreal arriva in un piccolo villaggio del Sud Italia per spargere le ceneri di sua madre e si ritrova coinvolta in una serie di sconvolgenti e bizzarre storie familiari, tra vecchie amicizie e faide che chiamano vendetta.

 

08/09/2017

È online il bando per partecipare all’ottava edizione dell’Apulia Film Forum

La Fondazione Apulia Film Commission presenta l’ottava edizione dell’Apulia Film Forum, in programma nei giorni 16-17-18 novembre 2017 a Vieste.

L’obiettivo dell’Apulia Film Forum è di sostenere i progetti filmici che abbiano un legame con l’Europa e con il Mediterraneo, favorendo l’incontro e le partnership tra gli operatori del settore. Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di lavorare insieme all’interno del Forum, per discutere e presentare i loro progetti avendo così l’opportunità di “testarli” nella loro fase di sviluppo e di entrare in contatto con potenziali cofinanziatori che li aiuteranno nelle fasi successive della produzione.

La scadenza per iscrivere i progetti è il 7 ottobre 2017. Maggiori informazioni, unitamente alle modalità di partecipazione, sono disponibili all’indirizzo: www.forum.apuliafilmcommission.it.

07/09/2017

Margherita Buy e Laura Morante protagoniste all’81^ Edizione della Fiera del Levante

buymorante

All’81^ edizione della Fiera del Levante due star del cinema italiano: Margherita Buy e Laura Morante. Con la rassegna “Il Mondo Nuovo”, dopo la positiva esperienza dello scorso anno, Apulia Film Commission e Fiera del Levante continuano il percorso di riflessione sul concetto di multiculturalismo e del suo rapporto con il cinema, indicando problemi e possibili soluzioni per un tema molto delicato. La ricostruzione storica e la scelta intimista, i toni della commedia e il pamphlet sociologico, l’indagine antropologica e il confronto culturale: approcci diversi alla materia che però rivelano uno sguardo tutto italiano sulle evoluzioni sempre più rapide e complesse del nostro tessuto sociale e del mondo nel quale ci muoviamo.

In più quest’anno, per la prima volta, ad aprire e chiudere l’iniziativa ci saranno due prestigiosi “Talk Show” tenuti da due grandissime attrici: Margherita Buy (sabato 9 alle 20) e Laura Morante (sabato 16 alle 20), due star internazionali che nella loro prestigiosa carriera sono state maschere e figure di alcuni dei personaggi femminili più complessi ed importanti della cinematografia mondiale. I due incontri, condotti dal giornalista Fabrizio Corallo, si terranno all’interno della nuova Arena dell’Apulia Film House (ex Palazzo del Mezzogiorno), che per la prima volta sarà aperta al pubblico. Le due attrici racconteranno i momenti più importanti della loro carriera, attraverso aneddoti, ricordi e testimonianze di set e di vita.

La rassegna cinematografica “Il Mondo Nuovo”, in programma dal 9 al 16 alle 20 all’Arena dell’Apulia Film House (in caso di pioggia gli incontri e le proiezioni si terranno nella sala proiezione del Cineporto di Bari), prevede anche un ciclo di 6 film introdotti da 5 critici cinematografici e dallo sceneggiatore pugliese Salvatore De Mola, quest’anno vincitore insieme con Ugo Chiti e Gianfranco Cabiddu del David di Donatello per la sceneggiatura per il film “La stoffa dei sogni” di Gianfranco Cabiddu.

Ad aprire il ciclo di proiezioni, domenica 10, sarà “Io sono Li” (Ita- Fra, 2011) di Andrea Segre, film che sarà introdotto da Antonella Gaeta. La pellicola, con Zhao Tao, Rade Serbedzija, Marco Paolini, Roberto Citran e Giuseppe Battiston, racconta l’inquietudine e la determinazione di una madre cinese nell’Italia immobile della Laguna.

Si prosegue, lunedì 11, con “L’assedio” (Ita – GB, 1999) di Bernardo Bertolucci, pellicola introdotta da Antongiulio Mancino. Interpretato da David Thewlis, Thandie Newton, Massimo De Rossi, Claudio Santamaria, Paul Osul e Veronica Lazar, nel film si racconta il fascino del confronto, elementare ma fondamentale tra un uomo e una donna in uno spazio delimitato e in un tempo sospeso è autentico e intatto.

Il terzo film in programma, martedì 12, è “Nuovomondo” (Ita, 2006) di Emanuele Crialese, con Charlotte Gainsbourg, Vincenzo Amato, Francesco Casisa, Aurora Quattrocchi, Filippo Pucillo e Isabella Ragonese. Introdotto da Angela Bianca Saponari, il film parla del viaggio della speranza di una famiglia siciliana, i Mancuso. In nave, il capofamiglia Salvatore si innamora di una misteriosa americana in cerca di marito.

A introdurre il film “La stoffa dei sogni” (Ita, 2016) di Gianfranco Cabiddu, mercoledì 13, sarà lo sceneggiatore barese Salvatore De Mola. Interpretato da Sergio Rubini, Ennio Fantastichini, Alba Gaïa Kraghede Bellugi e Renato Carpentieri, con De Mola ci sarà Antongiulio Mancino che introdurrà la pellicola in cui si racconta la capacità del teatro di trasformare, ma anche sublimare, la realtà.

In “Ameluk” (Ita, 2015) di Mimmo Mancini, in programma giovedì 14, affronta il tema dell’integrazione e immigrazione per combattere i pregiudizi e i razzismi religiosi. Primo lungometraggio da regista dell’attore Mimmo Mancini, il film è interpreto dello stesso regista e dagli attori Mehdi Mahdloo Torkaman, Claudia Lerro, Francesca Giaccari, Dante Marmone, Roberto Nobile, Cosimo Cinieri, Paolo Sassanelli e l’amichevole partecipazione di Rosanna Banfi. La pellicola sarà introdotta da Francesco Monteleone.

Infine, venerdì 15, sarà Livio Costarella a introdurre il film “La bella gente” (Ita, 2009) di Ivano De Matteo, con Monica Guerritore, Antonio Catania, Iaia Forte, Elio Germano, Giorgio Gobbi e Victoria Larchenko.

La rassegna “Il mondo nuovo” e l’iniziativa “Talk Show”, realizzata da Apulia Film Commission e finanziata dalla Regione Puglia – Assessorato Industria Turistica e Culturale, nell’ambito dell’intervento “Viva Cinema – Promuovere il Cinema e Valorizzare i Cineporti di Puglia”, a valere su risorse FSC Puglia 2014-2020 – Patto per la Puglia, in occasione dell’81^ edizione della Fiera del Levante.

05/09/2017

Al via all’Accademia del Cinema Ragazzi – San Pio al via “Le finestre buie”, progetto di residenza artistica cinematografica

È iniziato Le Finestre Buie, un percorso di formazione cinematografica con protagonisti 4 cineasti italiani under 35 che dovranno realizzare altrettanti film brevi ambientati nel quartiere San Pio di Bari. Il progetto, che inizia oggi 4 settembre e durerà fino al 27 ottobre, è ideato dalla Cooperativa Sociale GET, realizzato negli spazi dell’Accademia del Cinema Ragazzi con il sostegno di SIllumina (SIAE e MIBACT), con il patrocinio del Comune di Bari- Assessorato alle Politiche Educative e Giovanili e dell’Apulia Film Commission e un contributo della SODET.

Nato come percorso per incentivare il dialogo creativo tra cinema e periferia, a partire dal racconto di un luogo, il quartiere San Pio di Bari, quattro cineasti italiani avranno l’occasione unica di esplorare un ambiente denso di storie e umanità sperimentando un cinema fortemente legato alla realtà ospitante, in continuo scambio con il territorio e i suoi abitanti. Durante il percorso formativo i partecipanti si immergeranno nel quartiere affiancati da tutor d’eccellenza, Leonardo Di Costanzo, Pierpaolo Piciarelli e Martina Di Tommaso che offriranno loro gli strumenti di riflessione e d’indagine necessari a comprendere il contesto reale prima di poterlo interpretare. Ognuno dei cineasti sarà chiamato a ideare, scrivere e realizzare un cortometraggio che possa raccontare il quartiere, attraverso un personaggio, un nucleo familiare, un luogo o una particolare tematica. Ognuno dei cineasti sarà regista operatore e montatore del proprio film.

Il progetto Le Finestre buie nasce come tentativo di avvalersi del cinema come buona pratica, come capacità di racconto” – ha dichiarato il coordinatore di progetto e dell’Accademia del Cinema Ragazzi Ruggiero Cristallo-. “Ci piace l’idea di poter raccontare attraverso il cinema il quartiere San Pio, ma non tanto nei suoi aspetti più complessi e faticosi, nelle sue difficoltà ad evolversi nonostante gli sforzi e la volontà dei tanti cittadini, ma soprattutto nella sua capacità di alzare la testa e far sentire la sua voce. Ci piace inoltre l’idea che raccontare il quartiere è un modo alternativo per mantenere alta l’attenzione delle Istituzioni, che comunque sono molto presenti negli ultimi tempi. E penso all’Associazione Ragazzi San Pio recentemente costituitasi. Solo 10 anni tutto ciò era assolutamente inimmaginabile”.

Il percorso formativo sarà diviso in tre fasi.

1. Ideazione: i cineasti saranno introdotti alla ricerca e all’indagine sul quartiere da Leonardo Di Costanzo regista del L’Intervallo e L’Intrusa;

2. Scrittura: a seguito della ricerca sul campo ci sarà un intensivo workshop di sceneggiatura tenuto dallo scenggiatore Pierpaolo Piciarelli, autore del corto di borgata Quasi eroi (Nastro d’argento al miglior cortometraggio 2016);

3. Realizzazione: i cineasti gireranno le sceneggiature e monteranno i loro film affiancati dalla regista Martina Di Tommaso, autrice del film di famiglia Via della felicità e docente di regia presso l’Accademia del Cinema Ragazzi.

A fine novembre è previsto un evento di presentazione dei lavori realizzati, al fine di restituire una visione collettiva al quartiere e all’intero territorio cittadino.

Per informazioni www.accademiadelcinemaragazzi.it e la pagina fb Accademia del cinema Ragazzi Enziteto

 

04/09/2017

La IX edizione di OFFF – Otranto Film Fund Festival dal 13 al 17 settembre

Dovecadonoleombre_foto2

Sono state annunciate le nuove date della IX edizione di OFFF – Otranto Film Fund Festival, diretto da Maria Teresa Cavina, che si terrà a Otranto dal 13 al 17 settembre 2017 presso il fossato del Castello Aragonese, nuova location dove si svolgeranno tutte le proiezioni.

È una bella sfida che ho accolto con gioia perché il cinema di cui si occupa OFFF – dichiara la direttrice Maria Teresa Cavina – è oggi più che mai percorso da grandi fermenti creativi dopo i rallentamenti dovuti alla terribile guerra e perché sono orgogliosa di contribuire all’inarrestabile crescita del “sistema cinema” creato dalla Regione Puglia e dall’Apulia Film Commission che ha messo la Puglia sulla mappa internazionale del grande cinema e di dirigere un festival proprio a Otranto, una città meravigliosa la cui municipalità mette al centro della propria politica lo sviluppo di un turismo d’eccellenza che si nutre di cultura e rispetto per la natura”.

Maria Teresa Cavina ha ricevuto questa importante nomina dalla Fondazione Apulia Film Commission lo scorso maggio. Grande esperta di cinema e festival (Mostra di Venezia, vice direttore artistico del Festival Internazionale del Film di Locarno, condirettore artistico delle prime tre edizioni del Festival di Roma, direttore FIPA di Biarritz, direttore della programmazione dall’ADFF – Abu Dhabi Film Festival) ha anche una lunga esperienza nel lavoro a diretto contatto con gli autori per i quali ha fondato e organizzato laboratori e piattaforme di co-produzione (Opend Doors – Locarno, New Cinema Network – Roma, Sanad –Abu Dhabi) e continua a collaborare con HAF, Asian Film Financing Forum, Doha Film Institute Grants, Sarajevo Talent Campus, Premio Solinas.

Tra i lungometraggi in corsa per l’assegnazione del Faro d’Oro al miglior film dell’area Adriatico-Ionico-Balcanica, è annunciata la selezione di “Dove cadono le ombre”, opera prima della salentina Valentina Pedicini, presentato in questi giorni alla 74° mostra Internazionale D’Arte Cinematografica di Venezia in concorso alle Giornate degli Autori. La regista, reduce da Venezia, presenterà la sua opera in anteprima a Otranto.

OFFF Otranto Film Fund Festival è un’iniziativa finanziata dalla Regione Puglia – Assessorato Industria Turistica e Culturale (a valere su risorse FSC Puglia 2014-2020 Patto per la Puglia) realizzata dalla Fondazione Apulia Film Commission in collaborazione con il Comune di Otranto e con il patrocinio dell’Università del Salento.

 

30/08/2017

Apulia Film Commission alla 74^ Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia

La Fondazione Apulia Film Commission e la Regione Puglia, insieme con Pugliapromozione e Teatro Pubblico Pugliese, saranno presenti alla 74^ Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia con molteplici attività e per sostenere il film “La vita in comune” di Edoardo Winspeare, in concorso nella sezione “Orizzonti”.

In occasione della proiezione del nuovo lungometraggio del regista pugliese, sabato 2 settembre al Tennis Club Venezia (Lungomare Marconi 41/D – Lido di Venezia), infatti, la Regione Puglia e Apulia Film Commission hanno organizzato tre incontri alla presenza Michele Emiliano, presidente della Regione Puglia, e Loredana Capone, assessore regionale all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia, in cui saranno illustrate le prossime attività di Apulia Film Commission.

La Regione Puglia quest’anno porta a Venezia tutta la sua energia – commenta il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano-, che si fonda su una forte identità sempre aperta all’incontro con nuove esperienze, storie, ispirazioni. L’arte cinematografica tiene insieme cultura e industria. Questo il binomio che racchiude il senso di una strategia che attraverso il cinema, la cultura, l’arte produce lavoro e sviluppo. La sinergia tra Apulia Film Commission e Pugliapromozione ci consente di mostrare al grande pubblico del Festival di Venezia le tante bellezze della Puglia, di costruire nuovi legami a livello nazionale e internazionale e di aprire nuove prospettive di crescita per una Regione che ha saputo fare del cinema l’infrastruttura delle sue imprese creative”.

Per Loredana Capone, assessore regionale all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia, “La Puglia approda a Venezia con la consapevolezza sempre più forte di essere una regione con una profonda vocazione cinematografica, che va sostenuta da nuove politiche e da nuovi strumenti industriali. A Venezia tracciamo le linee di una strategia che comprende sostegno alla produzione, internazionalizzazione e promozione della cultura cinematografica. I nuovi fondi insieme al forum internazionale sulle coproduzioni, alla rete dei festival e all’attività dei cineporti vogliono contribuire alla costruzione di un ambiente favorevole al rafforzamento e radicamento delle imprese e delle professioni legate all’industria cinematografica. Un’industria che in parte dipende dalla capacità del sistema di essere attrattivo verso le produzioni nazionali e internazionali, ma un’altra parte punta al sostegno agli autori e ai produttori locali. Una politica premiante come dimostra la presenza di Edoardo Winspeare a Venezia o il successo della “Guerra dei Cafoni” di Davide Barletti, mentre sono in corso le riprese del nuovo film “Il bene mio” di Pippo Mezzapesa. Per citare solo i più recenti”.

L’articolato programma della giornata inizia, alle 18, con la presentazione della nuova stagione di “Registi fuori dagli schermi”, che come ogni anno si terrà nei Cineporti di Puglia, rassegna accreditata dalla Settimana Internazionale della Critica e dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani. All’incontro saranno presenti: il direttore artistico della rassegna Luigi Abusi, il delegato della Settimana Internazionale della Critica Giona A. Nazzaro e il presidente del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani Franco Montini.

A seguire, alle 18.30, si affronterà il tema: “Strumenti industriali e attrattori culturali di Apulia Film Commission”, panel focalizzato sulle attività internazionali di AFC come il “Forum di Coproduzione”, la “Rete dei Festival” e le Partnership Internazionali. All’incontro intervengono il presidente e il direttore di Apulia Film Commission, rispettivamente Maurizio Sciarra e Antonio Parente, e i direttori artistici della “Rete dei Festival”: Alberto La Monica (Forum di Coproduzione e Festival del Cinema Europeo di Lecce), Teresa Cavina (Otranto Film Fund Festival), Paolo Pisanelli (Festa di Cinema del Reale) e Alessandro Valenti (Vive le Cinéma Festival del Cinema Francese di Acaya).

L’ultimo incontro, in programma alle 19.30, ha per tema “L’anno che verrà: strategie e azioni di Apulia Film Commission e Regione Puglia per lo sviluppo e rafforzamento dell’industria cinematografica in Puglia”. Saranno illustrati il Nuovo Circuito D’autore, l’Apulia Script Film Fund, il Progetto Nuova Memoria, l’Apulia Film Fund e il ViVa Cinema. Intervengono il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, l’assessore all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia Loredana Capone, il presidente e il direttore di Apulia Film Commission, rispettivamente Maurizio Sciarra e Antonio Parente, e lo staff di AFC.

Infine, alle 20.30, presentazione del film “La vita in comune” di Edoardo Winspeare prodotto da Saietta Film con Rai Cinema con il sostegno di Regione Puglia e Apulia Film Commission, in concorso alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia nella sezione Orizzonti.

Durante la festa post – proiezione, non mancheranno momenti musicali curati da la BandAdriatica. La formazione voga sul mare agitato della musica salentina, con elementi balcanici e nordafricani. Nella loro esperienza artistica, la BandAdriatica ha collaborato con artisti internazionali come Bombino, Mercan Dade, Chieftains, Kocani Orkestar e tanti altri. La banda suonerà all’interno di una Cassarmonica con luminarie, allestita per l’occasione dalla ditta dei Fratelli Parisi.

Nel corso degli appuntamenti pomeridiani, sarà possibile degustare una selezione di Vini Rosati offerti da Puglia in Rosè, mentre in serata verrà servito uno speciale aperitivo pugliese a cura delle Masserie Didattiche.

 

25/08/2017

Ancora qualche giorno per il contest di AMARCORD – Accademia Mediterranea del Cinema

AMARCORD – Accademia Mediterranea del cinema – in partnership con la Fondazione Apulia Film Commissione e il Consorzio Teatro Pubblico Pugliese, coinvolge i filmmaker pugliesi con l’avvio di un contest promosso dall’Accademia stessa e dalla Regione Puglia che permette, inscrivendosi gratuitamente, di partecipare al concorso “Racconta la tua storia” realizzando un cortometraggio che narri una storia dal titolo “Nonostante la Xylella”; la partecipazione al contest è possibile fino al il 31 agosto. Il concorso offre all’autore un premio in denaro di 2.000 euro e la diffusione del suo lavoro tramite i canali dell’Accademia.

AMARCORD – Accademia Mediterranea del Cinema- è un’occasione formativa e professionale unica nel Sud Italia e avvierà i suoi percorsi formativi a partire dal prossimo ottobre. I corsi di durata annuale (regia, sceneggiatura, direzione della fotografia, montaggio, doppiaggio), saranno affiancati da una serie di workshop (montaggio del suono di presa diretta, composizioni di musica da film, montaggio della musica, adattamento e doppiaggio delle canzoni nei film stranieri, canto per i musical, adattamento dialoghi per il doppiaggio e altri ancora), che offriranno un’ampia scelta a tutti coloro che, in varie modalità, vorranno avvicinarsi al mondo del cinema usufruendo di una formazione professionale.

Bari, per la sua strategica posizione geografica e la vivacità delle politiche culturali degli ultimi anni, rappresenta la sede ideale per un’offerta formativa e professionale di alto livello. Infatti, i percorsi formativi sono riconosciuti a livello nazionale grazie alla collaborazione di docenti che rappresentano figure di spicco dell’industria cinematografica italiana, con un’esperienza decennale e internazionale.

Tra i docenti sono stati coinvolti: Stefano Reali (Corso di sceneggiatura e Corso di regia cinematografica e televisiva), Raffaele Mertes (Corso di direzione della fotografia), Ugo De Rossi e Daniel De Rossi (Corso di montaggio video) e Massimo Giuliani, Daniele Giuliani e Tiziana Lattuca (Corso di doppiaggio).

AMARCORD – Accademia Mediterranea del Cinema-, inaugurerà la sua sede con l’avvio dei percorsi formativi il prossimo ottobre all’interno della Fiera del Levante. Si tratta di una sede strategica all’interno dell’area fieristica del capoluogo pugliese, che diventerà polo di attrazione per i giovani pugliesi e non solo, interessati a una formazione professionalizzante nel settore cinematografico. La sede dell’Accademia sarà attrezzata con tecniche e impianti utili allo studio pratico dei mestieri del cinema, oltre a essere dotata di macchine da presa e luci standard per set cinematografico per gli allievi del corso di regia e postazioni Avid per chi frequenterà il corso di montaggio.

 

Info e contatti

Fiera del levante (Bari)

Ingresso Monumentale

Via Paolo Pinto

www.accademiamediterraneacinema.com

amarcord@accademiamediterraneacinema.com

+39 346 8302029 / +39 06 3751112

 

07/08/2017

Imaginaria 2017 – La 15ª edizione del Cinema d’Animazione Internazionale di scena a Conversano dal 21 al 26 agosto

20374577_1575638965843846_2401889643730427547_n

Torna a Conversano “Imaginaria”, l’unico evento pugliese dedicato al cinema d’animazione internazionale d’autore. La 15^ edizione del festival, in programma da mercoledì 21 a sabato 26 agosto, è organizzata dal Circolo del Cinema Atalante con il sostegno dalla Regione Puglia -a valere su risorse dell’Unione Europea FSC Puglia 2014-2020 – Patto per la Puglia -, Apulia Film Commission, Comune di Conversano e Pugliapromozione. Il festival, inoltre, ha ricevuto anche “l’adesione del Presidente della Repubblica”, Sergio Mattarella, un riconoscimento attribuito ad “Imaginaria” perché ritenuta una manifestazione di particolare interesse culturale.

Il programma 2017 prevede la proiezione di 100 opere di animazione fra lungometraggi e cortometraggi quasi tutte inedite o anteprime e selezionate fra oltre le 2mila iscritte al concorso internazionale. Saranno allestiti 3 schermi nei vari chiostri e giardini del complesso medievale di San Benedetto, una location molto apprezzata dal pubblico e dai molti ospiti che arrivano da ogni parte della regione, e non solo, per assistere a un evento che ha saputo conquistare il plauso delle istituzioni e dagli addetti al settore.

Il festival s’inaugura lunedì 21 con la proiezione speciale del film “Belladonna of Sadness”, realizzato nel 1973 dal regista nipponico Eiichi Yamamoto. Il film vedrà un particolare accompagnamento live eseguito da un duo d’eccezione: Mirko Signorile e Marco Messina. In partenariato con i circoli didattici “P.Borsellino” e “G.Falcone” e l’associazione “Semi di Carta” di Conversano sarà inaugurata “Imaginaria Kids”, la nuova sezione tutta dedicata ai bambini. Un festival nel festival con proiezioni in concorso per bambini, laboratori e letture animate realizzate con il supporto della libreria “Le Storie Nuove”. Il Paese ospitato di questa edizione è il Portogallo, con la presenza della sua pluripremiata regista ed animatrice Regina Pessoa della quale il festival, sabato 26, proporrà una masterclass e una retrospettiva.

In partnership con CARTOON (European Association of Animation Film) saranno presentati i 5 finalisti e il vincitore del prestigioso premio europeo assegnato nell’ambito del Cartoon D’Or di Tolosa. Ancora masterclass e workshop sul mondo dell’animazione con laboratori condotti da diversi esperti del settore quali Andrea Martignoni, Michele Bernardi e Igor Imhoff.

Ad Imaginaria 2017 spazio anche ai libri sul mondo dell’animazione con la presentazione di Fantasmagorie – Un secolo (e oltre) di cinema d’animazione alla presenza dell’autore Davide Giurlando e “Conversazioni animate – interviste a 12 registri di animazione italiani” di Maria Pia Santillo. Gli incontri saranno coadiuvati dalla libreria itinerante Spine Temporary Small Press Bookstore.

Una particolare anteprima internazionale sarà la proiezione de “Lo Sguardo Italiano” alla presenza del regista Sandro Del Rosario, un’opera che abbraccia la sperimentazione e la personale ricerca creativa nel campo dell’animazione. Il film è stato realizzato dipingendo a mano e coi pastelli a olio quasi 6000 immagini.

Ancora anteprime con la proiezione di “We’re Going on a Bear Hunt” tratto dall’omonimo libro di Michael Rosen con le illustrazioni di Helen Oxenbury. Il libro, diventato un classico, ha venduto oltre 9 milioni di copie nel mondo ed è stato tradotto in ben 23 lingue diverse. Ad Imaginaria sarà presentata la trasposizione in animazione realizzata da Robin Shaw e Joanna Harrison.

Life, Animated” di Roger Ross Williams un film candidato all’Oscar quale “Miglior Documentario” racconta la commovente storia del piccolo Owen “protector of the sidekicks”, dei suoi amici animati e della sua battaglia contro l’autismo. “Le Stagioni di Louise” del maestro francese Jean-François Laguionie, una vera e propria sintesi della poetica e della pratica artistica di Laguionie, che affonda nella sua biografia le vacanze trascorse sulle coste della Normandia e nel suo amore per i pittori francesi del secondo Ottocento, che di quelle coste avevano fatto l’oggetto delle loro vedute, o meglio visioni.

The Girl Without Hands” opera prima del regista francese Sebastien Laudenbach interamente disegnato a mano e tratto da una fiaba dei fratelli Grimm, un film che, dopo la sua presentazione a Cannes 2016 e la menzione speciale ad Annecy, continua a raccogliere premi e nomination nel mondo.

Ancora anteprime con la proiezione di “Ethel & Ernest” un film d’animazione interamente realizzato a mano e basato sulla pluripremiata graphic novel di Raymond Briggs, una rappresentazione intima e affettuosa della vita e dei tempi dei suoi genitori, due londinesi comuni che vivono inaspettati eventi straordinari. Tratto dall’omonimo manga giapponese vedremo sempre in lingua originale e con i sottotitoli in italiano, “A Silent Voice” di Naoko Yamada, un film che ha letteralmente sbancato i botteghini giapponesi. Il 26 “La mia vita da Zucchina” di Claude Barras, un’opera importante che ha avuto riconoscimenti e premi in tutto il mondo ma che è stata poco diffusa nei cinema italiani.

Gli eventi con sonorizzazione live, continuano durante la settimana con la partecipazione, il 23 agosto, di Antonello Salis e Vito “Forthyto” Quaranta alle prese con il film d’animazione “Appuntamento a Belleville” di Sylvain Chomet.

Arriva da Melbourne la cantante Allysha Joy che, il 25, si esibirà in un concerto dove saranno ridefiniti ed esplorati i confini tra hip-hop, soul e jazz.

Il festival chiuderà i battenti, sabato 26, con la performance per piano solo di un importate autore della scena musicale italiana e internazionale: il compositore, musicista e avvocato penalista Remo Anzovino.

Per Imaginaria il pianista Anzovino presenterà in esclusiva “Le Immagini Ritrovate”, un progetto “emozionale” fatto di note musicali ed e-visioni di alcune sequenze selezionate dallo stesso Anzovino ed appartenenti ad alcuni capolavori del cinema muto. Imaginaria è un’occasione più unica che rara per il territorio pugliese, un evento di assoluto valore culturale e sociale che continua a crescere e a ottenere ampi consensi sia dal pubblico sia dagli addetti del settore.

Info su www.imaginariafilmfestival.org

04/08/2017

PerSe Visioni 10 – Musica, Arte e Cinema | Polignano a Mare 13-23 agosto

20429953_810205039160212_4210766303653459522_n

L’Associazione Culturale Bachi da Setola presenta la X edizione del Festival artistico-musicale PerSe Visioni – Art Factory, dal 13 al 23 agosto 2017 a Polignano a Mare.

Nata nel 2008 e giunta ormai al suo 10° anniversario, la manifestazione propone, anche per quest’edizione, un percorso di ricerca attraverso i linguaggi delle arti visive, del cinema e della musica, allo scopo di indagare e rappresentare la relazione tra l’individuo e lo spazio che lo circonda, quest’ultimo inteso sia come entità fisica, sia come spazio immaginario, fatto di tanti possibili “altrove”.

L’edizione 2017, che si svolgerà come di consueto nella splendida cornice di Polignano a Mare, si articolerà in due momenti principali: Pv10 – Workshop Xp (dal 13 al 21 agosto) e Pv10 – Live Art Act (il 22 e il 23 agosto).

Pv10 Workshop Xp propone esperienze formative con alcuni dei più grandi professionisti del contesto artistico e culturale italiano ed europeo: quest’anno saranno il regista Gregorio Amicuzi e la coreografa e danzatrice Viviana Bovino della Compagnia Residui Teatro di Madrid, affiancati dalla danzatrice francese Isabel Maurel, a guidare i partecipanti in un laboratorio ispirato alle opere di uno dei più prestigiosi esponenti dell’arte povera italiana: Pino Pascali. “IL GIOCO. Dalle opere di Pino Pascali al Teatro-Danza” è il titolo del workshop, con doppia performance finale, che animerà il centro storico di Polignano a Mare nell’ambito del Live Art Act.

Pv10 Live Art Act, seconda parte di PerSe Visioni, come ogni anno prevede il coinvolgimento di musicisti e professionisti di rilevanza nazionale e internazionale, provenienti dal mondo dell’arte e del cinema. La regista Luciana Fina sarà a Polignano il 22 agosto per la proiezione del suo documentario “Terceiro Andar”, un lavoro tra cinema del reale e videoarte, ambientato in un palazzo nel Bairro das Colónias a Lisbona, con protagoniste una madre e una figlia originarie della Guinea Bissau. Il documentario approda per la prima volta in Puglia dopo essere stato presentato al Doclisboa 2016 e nella sezione TFFDOC/LOVE del 34° Torino Film Festival.

Inoltre, due nomi interessanti del panorama musicale nazionale e internazionale si esibiranno sul palcoscenico di Pv10: Waldeck, uno degli originali protagonisti della scena downbeat viennese, in grado di fondere jazz, swing, tango, noir films, electro e dub e Giorgio Distante, trombettista, compositore e sperimentatore pugliese, noto in ambito jazz, etnico ed elettronico.

Immancabile, infine, la selezione dei cortometraggi internazionali, accuratamente scelti dalla regista Alina Marazzi, che saranno proiettati il 23 agosto.

***

PerSe Visioni – Art Factory è realizzata con il patrocinio della Regione Puglia – Assessorato al Mediterraneo Cultura e Turismo e del Comune di Polignano a Mare e si avvale della partnership di: Apulia Film Commission, Milano Film Festival, Teatro Pubblico Pugliese, Fondazione Museo Pino Pascali, Tecnologia Filosofica, Glow Festival, Residui Teatro, QuaLiBò – visioni di (p)arte, CrunchEd.

Alla manifestazione hanno partecipato, nel corso degli anni, artisti, musicisti, performer del calibro di Paolo Rosa del collettivo milanese Studio Azzurro, John De Leo, Flavio Boltro, Fortuna Todisco, Diego Mancino, Andy + Fluon, C’mon Tigre, Elli de Mon, Oscar Simonsson & Koop Orchestra, Fabrizio Puglisi, Bartolomeo Migliore, European Jazz Trio, Compagnia Tecnologia Filosofica, Paolo Baroni, Martinica Boison, The Bumps, Leland Did It.

***

Bachi da Setola è un’associazione culturale nata a Polignano a Mare nel 1998, impegnata nella creazione di eventi culturali sul proprio territorio. Ispirata al titolo da un’opera di Pino Pascali – artista di origini pugliesi che nel 1968 realizza i Bachi da setola – l’Associazione è attiva a Polignano a Mare da oltre dieci anni con workshop, manifestazioni ed eventi di profilo culturale e sociale. Obiettivo principale dell’associazione è la promozione della partecipazione attiva dei giovani ai processi di sviluppo del contesto sociale di appartenenza, anche mediante l’acquisizione di competenze professionali. Bachi da Setola collabora inoltre con realtà associative locali, nazionali e internazionali, al fine di comprendere le potenzialità dell’arte, intesa come veicolo e linguaggio in grado di rappresentare le mutazioni sociali in atto. Tra le sue principali iniziative: PerSe Visioni, La Fabbrica dei Giochi, Conversazioni Filosofiche, Cineforum, RadioBachi, GeologicaMente, Conversazioni Scientifiche.

 

 

 

Info:

 

PerSe Visioni 2017 – X Edizione

dal 13 al 23 agosto 2017

Polignano a Mare (Bari)

La partecipazione agli eventi è gratuita

La partecipazione al workshop prevede l’iscrizione e ha un costo di 150 Euro (comprensivi di tessera associativa).

Per info e iscrizioni consultare il sito web dei Bachi da Setola www.bachidasetola.it

 

 

 

PROGRAMMA

 

Pv10 – Workshop Experience: dal 13 al 23 Agosto

13-21 AGOSTO

ore 10.00 – 20.00 > Auditorium dell’ I.C.S. “Sarnelli-De Donato”

Workshop di Teatro-Danza “IL GIOCO. Dalle opere di Pino Pascali al Teatro-Danza”, a cura di Greogrio Amicuzi e Viviana Bovino della Compagnia Residui Teatro (Spagna) e Isabel Maurel (Francia).

 

 

 

Pv10 – Live Art Act: 22 e 23 Agosto

22 AGOSTO

ore 19.00 > Borgo Antico

• IL GIOCO – PV10 WORKSHOP XP – PERFORMANCE

Performance itinerante di teatro-danza con i partecipanti del workshop “IL GIOCO. Dalle opere di Pino Pascali al Teatro-Danza”, a cura di Greogrio Amicuzi e Viviana Bovino della Compagnia Residui Teatro (Spagna) e Isabel Maurel (Francia).

 

ore 21.00 > Piazza San Benedetto

• PROIEZIONE DEL DOCUMENTARIO “TERCEIRO ANDAR” di Luciana Fina

In che lingua raccontare le storie che ci hanno raccontato?

In che lingua scrivere una dichiarazione d’amore?

Lisbona, Bairro das Colónias, terzo piano. Fatumata e Aissato, la madre e la figlia maggiore di una numerosa famiglia originaria della Guinea-Bissau, parlano di amore e felicità. Nel susseguirsi di un poema, un racconto, una lettera e una preghiera, le parole viaggiano da una lingua all’altra, da un’interlocutrice e una voce all’altra, creando connessioni. Nel palazzo, alle sette di sera, un suono regolare e sempre uguale, come il battito del cuore, riverbera dal terzo al quinto piano, dove la regista italiana vive.

Il documentario sarà presentato per la prima volta in Puglia dalla regista Luciana Fina.

 

ore 22.00 > Piazza San Benedetto

• GIORGIO DISTANTE – LIVE @PV10

Giorgio Distante nasce trombettista per poi sviluppare un grande interesse per la musica elettronica; con il suo progetto – R.A.V. – random acts of violence -, dal 2012 racconta la sua visione personale sulla vita ed il suo modo collegare questi due mondi musicali che appaiono così reciprocamente distanti. Il suo suggestivo ed unico live per PerSe Visioni 10 vi porterà con sé nel suo mondo elettronico post-orgasmico.

 

23 AGOSTO

ore 19.00 > Borgo Antico

• IL GIOCO – PV10 WORKSHOP XP – PERFORMANCE

Performance itinerante di teatro-danza con i partecipanti del workshop “IL GIOCO. Dalle opere di Pino Pascali al Teatro-Danza”, a cura di Greogrio Amicuzi e Viviana Bovino della Compagnia Residui Teatro (Spagna) e Isabel Maurel (Francia).

 

ore 21.00 > Piazza San Benedetto

PV10 – SHORT FILMS EXHIBITION

Proiezione della selezione ufficiale di cortometraggi nazionali e internazionali, curata dalla regista Alina Marazzi, in collaborazione con Apulia Film Commission, Milano Film Festival e International Student Film Organization.

 

ore 22.00 > Piazza San Benedetto

WALDECK LIVE @PV10

Dopo l’iconico “Ballroom Stories”, Klaus Waldeck, musicista viennese che ama le scommesse, partorisce nel 2016 “Gran Paradiso”, album che lo stesso artista definisce à la Spaghetti&Western. Un cambio di rotta totale e una full immersion nell’Italia del dopoguerra, un compendio ben riuscito di ispirazioni felliniane, neorealiste, positiviste e delle astrazioni di un non-italiano di fronte all’estetica post bellica, del boom e dell’immaginifica Dolce Vita. In anteprima nazionale il downbeat viennese di Waldeck, tra Dub, Tango, Reggae ed Elettronica, chiuderà la decima edizione di PerSe Visioni.

 

 

Info:

 

BACHI DA SETOLA

Via Parco del Lauro 38 – 70044 Polignano a Mare (Bari) – ITALY

Phone: +39 339 7546205 | E-mail: info@bachidasetola.it

www.bachidasetola.it

 

 

28/07/2017

Al via le selezioni per “Le finestre buie”

Schermata 2017-07-28 alle 15.27.06
È on line sul sito dell’Accademia del Cinema Ragazzi il bando per selezionare 4 cineasti italiani under 35 per Le Finestre Buie, un percorso di formazione cinematografica finalizzato alla realizzazione di altrettanti film brevi ambientati nel quartiere San Pio, che si svolgerà a Bari dal 4 settembre al 27 ottobre 2017, e che vedrà la partecipazione degli autori Leonardo Di Costanzo, Pierpaolo Piciarelli e Martina Di Tommaso.
Le Finestre Buie, che nasce con l’obiettivo di incentivare il dialogo tra cinema e periferia, è un progetto della Cooperativa Sociale GET, realizzato negli spazi dell’Accademia del Cinema Ragazzi con il sostegno di SIllumina (SIAE e MIBACT) e con il patrocinio del Comune di Bari- Assessorato alle Politiche Educative e Giovanili e dell’Apulia Film Commission.
Il termine per presentare la candidatura è il 20 agosto.
Per informazioni e modalità di partecipazione www.accademiadelcinemaragazzi.it
Archivio contenuti|«891011121314 » »|